Sport, 16 settembre 2018

Gli arbitri hanno detto “basta alle aggressioni”: annullate 200 partite nel weekend

I fischietti ginevrini hanno così deciso di incrociare le braccia dopo l’increscioso episodio capitato settimana scorsa nella partita di Quinta Lega tra Tordoya e Satigny

GINEVRA – Dalle parole ai fatti: questa volta gli arbitri di calcio hanno alzato davvero la voce, facendo la cosa meno rumorosa ma assolutamente più assordante di tutte. Non si sono presentati in campo.

I fischietti del Canton Ginevra, infatti, dopo l’increscioso episodio avvenuto nello scorso weekend quando un arbitro è stato aggredito, mal menato da tre giocatori, fino a finire in ospedale, durante una partita di Quinta Lega (quella tra Tordoya e Satigny), hanno deciso di incrociare le braccia per un fine settimana.

Una protesta silenziosa, ma che ha portato all’annullamento di oltre 200 partite di calcio in tutte le competizioni. Dagli allievi, alle alte leghe cantonali.

Una decisione importante e giusta, visti i casi di aggressioni subiti sempre in aumento.

Guarda anche 

Lugano, Odgaard ai saluti: “Uno dei migliori che abbia allenato”

LUGANO – Sfogliando il sito ufficiale dell’FC Lugano, si può notare come il nome di Jens Odgaard, faccia ancora capolino nell’elenco dei giocator...
15.01.2021
Sport

Lugano bastonato e con le ossa “rotte”

LUGANO – Dopo le brillanti vittorie con cui aveva aperto l’anno, a Davos e in casa col Langnau, il Lugano era atteso a una vera e propria prova di forza negli...
10.01.2021
Sport

Odgaard: dal Lugano alla Serie B?

LUGANO – Al momento l’ufficialità del suo addio alla maglia bianconera non è ancora arrivata, ma l’avventura luganese di Jens Odgaard dovr...
08.01.2021
Sport

Una carcerazione che vale 700'000 Euro: che affare per Ronaldinho

BRASILIA (Brasile) – 171 giorni tra carcere e arresti domiciliari: non è stato un 2020 facilissimo quello di Ronaldinho, ma ora l’ex fenomeno brasilian...
07.01.2021
Sport