Mondo, 12 settembre 2018

Il Dalai Lama: "L'Europa appartiene agli europei"

Il Dalai Lama ha detto mercoledì a Malmö, in Svezia, che "l'Europa appartiene agli europei" e che nel lungo periodo è auspicabile che i profughi tornino a casa "per ricostruire il proprio paese".

Europa "moralmente responsabile"

Parlando ad una conferenza nella terza città più grande della Svezia, sede di una grande popolazione di immigrati, il Premio Nobel per la pace 1989 ha sottolineato che l'Europa è "moralmente responsabile" quando si tratta di aiutare "un rifugiato la cui vita è davvero in pericolo".

"Ricevili, aiutali, educali ... Ma alla fine, devono sviluppare il loro paese", ha detto il leader spirituale del buddismo tibetano, fuggito dal Tibet nel 1959 per esiliarsi in India. dopo la soppressione da parte delle autorità comuniste cinesi di una rivolta tibetana.

"Ricostruire il proprio paese"

"Penso che l'Europa appartenga agli europei", ha detto l'83enne Dalai Lama, che ha affermato che ai rifugiati si dovrebbe far capire che "dovrebbero ricostruire il proprio paese". Il Dalai Lama è considerato dai suoi numerosi seguaci come un maestro di pensiero paragonabile a Mahatma Gandhi o Martin Luther King.

Le elezioni parlamentari di domenica in Svezia sono state caratterizzate da una fortcrescita del partito anti-immigrazione degli svedesi democratici (SD), che è arrivato terzo dietro al Partito socialdemocratico del primo ministro Stefan Löfven e ai conservatori svedesi all'opposizione.

(Fonte: lematin.ch)

Guarda anche 

La proposta di Trump, "i migranti mandiamoli nelle città di sinistra"

Secondo quanto riportato dal Washington Post,  l’amministrazione Trump avrebbero provato a “scaricare” i migranti nelle cosidde...
13.04.2019
Mondo

Prete multato per aver alloggiato un richiedente l'asilo in attesa di espulsione (e la sinistra si mobilita per lui)

Il pastore Norbert Valley (a destra nella foto) è stato interrogato giovedì mattina dal pubblico ministero di Neuchâtel, che prenderà la sua de...
11.04.2019
Svizzera

Al via il programma da 132 milioni di franchi per integrare i rifugiati nel mondo del lavoro

I rifugiati devono accedere più rapidamente al mondo del lavoro. Dopo aver già concordato con i Cantoni un programma comune di integrazione, il Consiglio fe...
12.04.2019
Svizzera

Carte prepagate dell'UE a migranti, fra i beneficiari anche un terrorista dell'ISIS

Quando è emerso il caso delle carte prepagate rilasciate dall'UE ai migranti in Grecia (vedi articoli correlati), molti sostenevano che si trattava di un'a...
05.04.2019
Mondo