Mondo, 12 settembre 2018

Il Dalai Lama: "L'Europa appartiene agli europei"

Il Dalai Lama ha detto mercoledì a Malmö, in Svezia, che "l'Europa appartiene agli europei" e che nel lungo periodo è auspicabile che i profughi tornino a casa "per ricostruire il proprio paese".

Europa "moralmente responsabile"

Parlando ad una conferenza nella terza città più grande della Svezia, sede di una grande popolazione di immigrati, il Premio Nobel per la pace 1989 ha sottolineato che l'Europa è "moralmente responsabile" quando si tratta di aiutare "un rifugiato la cui vita è davvero in pericolo".

"Ricevili, aiutali, educali ... Ma alla fine, devono sviluppare il loro paese", ha detto il leader spirituale del buddismo tibetano, fuggito dal Tibet nel 1959 per esiliarsi in India. dopo la soppressione da parte delle autorità comuniste cinesi di una rivolta tibetana.

"Ricostruire il proprio paese"

"Penso che l'Europa appartenga agli europei", ha detto l'83enne Dalai Lama, che ha affermato che ai rifugiati si dovrebbe far capire che "dovrebbero ricostruire il proprio paese". Il Dalai Lama è considerato dai suoi numerosi seguaci come un maestro di pensiero paragonabile a Mahatma Gandhi o Martin Luther King.

Le elezioni parlamentari di domenica in Svezia sono state caratterizzate da una fortcrescita del partito anti-immigrazione degli svedesi democratici (SD), che è arrivato terzo dietro al Partito socialdemocratico del primo ministro Stefan Löfven e ai conservatori svedesi all'opposizione.

(Fonte: lematin.ch)

Guarda anche 

"The Game": Il gioco dei migranti pronti a entrare in Italia

Vucjak – Uno dei giovani nepalesi indossa una maglietta bianca con una grande scritta: “World tour”, giro del mondo. Il gruppetto avanza nella bosc...
15.07.2019
Mondo

Richiedente l'asilo minorenne colpisce la sua insegnante rompendogli la mascella, dopo due giorni di carcere di nuovo libero

Un richiedente l'asilo siriano di 14 anni, residente nel comune argoviese di Möriken-Wildegg, ha aggredito la sua insegnante perchè questo voleva controll...
15.07.2019
Svizzera

Il finto cuoco di Berlusconi è potuto rimanere due anni in Ticino senza avere il permesso

Il finto cuoco di Silvio Berlusconi non ha mai ricevuto alcun permesso per stabilirsi in Ticino. Nel 2017 aveva chiesto il rilascio del permesso B, ma questi gli era stat...
14.07.2019
Ticino

Rifugiato siriano si lamenta di non poter andare in vacanza in Siria, "la Germania è stressante, bisogna fare una pausa ogni tanto"

Un rifugiato siriano residente in Germania si è lamentato sui social media di non poter andare in vacanza in Siria perché aveva "qualcosa di importante...
11.07.2019
Mondo