Sport, 27 agosto 2018

Junior, se ci sei… batti un colpo

Il Lugano non riesce più a vincere e il suo attaccante sta diventando un caso: il bomber infallibile dell’anno scorso sembrerebbe essersi completamente perso

LUGANO – Continua a non vincere, continua a soffrire in fase difensiva e anche dal punto di vista mentale, continua a pagare l’assenza sul tabellino dei marcatori di Carlinhos Junior. Il Lugano ieri ha colto un punto importante sul campo del Thun ma da salvare in realtà, c’è solo quello…

Sì perché dal punto di vista del gioco, i bianconeri lasciano a desiderare, faticano a costruire, così come faticano a concretizzare. Alla Stockhorn Arena Ceesay ha fallito una grossa occasione nella ripresa, ma colui che sta mancando tanto alla causa è Carlinhos.

Il folletto brasiliano che nella seconda parte della passata stagione aveva fatto ammattire tutte le difese avversarie, quel giocatore entrato nel mirino di diverse squadre nazionali e internazionali, sembra essersi perso. È vero che il 24enne, che ha rinnovato
fino al 2021, è reduce da un infortunio, ma Abascal e tutto il Lugano necessitano del vero Junior, altrimenti saranno dolori…

A Thun si è visto un Lugano poco aggressivo, sotto tono, capace di trovare il vantaggio ma non di amministrarlo… visto che il pareggio è giunto meno di 1’ dopo. Si è vista una squadra ancora troppo sfilacciata in fase difensiva – anche il centrocampo fatica a fare filtro, concedendo tante ripartenze – che soffre da matti negli ultimi 16 metri. Dalle parti di Cornaredo si dovrà trovare presto una soluzione, sia in attacco (l’arrivo di Margiotta potrebbe concretizzarsi a breve?) sia nel reparto arretrato, nonostante la presenza di Maric: sabato arriva lo Zurigo sulle rive del Ceresio e difficilmente i tigurini sprecheranno tante occasioni come quella gettata alle ortiche da Schwizer.

Guarda anche 

Il Lugano si inchina: ora servirebbe l’impresa

LUGANO - 20 anni di attesa per 90’ senza vere occasioni da rete (e 2 gol subiti). Potremmo sintetizzare così quanto visto ieri sera a Cornaredo dove il Lugan...
05.08.2022
Sport

I premi per il Mondiale? Tutti in beneficenza

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Il Canada, per la prima volta da Messico ’86, si è qualificato per il Mondiale di calcio che si terrà da novembre...
05.08.2022
Sport

Lo sport ticinese fa gli auguri alla Svizzera

LUGANO – Un’immagine di Mattia Croci-Torti durante i festeggiamenti per la vittoria della Coppa Svizzera con tanto di bandiera elvetica in mano, un’altr...
01.08.2022
Sport

Bottani illumina, il Lugano non brilla ma rialza la testa

WINTERTHUR – Per il calcio spettacolo, prego ripassare (non che l’anno scorso il Lugano fosse spumeggiante, in effetti), ma viste le prime due sconfitte in ca...
01.08.2022
Sport