Sport, 27 agosto 2018

Junior, se ci sei… batti un colpo

Il Lugano non riesce più a vincere e il suo attaccante sta diventando un caso: il bomber infallibile dell’anno scorso sembrerebbe essersi completamente perso

LUGANO – Continua a non vincere, continua a soffrire in fase difensiva e anche dal punto di vista mentale, continua a pagare l’assenza sul tabellino dei marcatori di Carlinhos Junior. Il Lugano ieri ha colto un punto importante sul campo del Thun ma da salvare in realtà, c’è solo quello…

Sì perché dal punto di vista del gioco, i bianconeri lasciano a desiderare, faticano a costruire, così come faticano a concretizzare. Alla Stockhorn Arena Ceesay ha fallito una grossa occasione nella ripresa, ma colui che sta mancando tanto alla causa è Carlinhos.

Il folletto brasiliano che nella seconda parte della passata stagione aveva fatto ammattire tutte le difese avversarie, quel giocatore entrato nel mirino di diverse squadre nazionali e internazionali, sembra essersi perso. È vero che il 24enne, che ha rinnovato
fino al 2021, è reduce da un infortunio, ma Abascal e tutto il Lugano necessitano del vero Junior, altrimenti saranno dolori…

A Thun si è visto un Lugano poco aggressivo, sotto tono, capace di trovare il vantaggio ma non di amministrarlo… visto che il pareggio è giunto meno di 1’ dopo. Si è vista una squadra ancora troppo sfilacciata in fase difensiva – anche il centrocampo fatica a fare filtro, concedendo tante ripartenze – che soffre da matti negli ultimi 16 metri. Dalle parti di Cornaredo si dovrà trovare presto una soluzione, sia in attacco (l’arrivo di Margiotta potrebbe concretizzarsi a breve?) sia nel reparto arretrato, nonostante la presenza di Maric: sabato arriva lo Zurigo sulle rive del Ceresio e difficilmente i tigurini sprecheranno tante occasioni come quella gettata alle ortiche da Schwizer.

Guarda anche 

Un malore a 26 anni: muore il portiere del Millwall

LONDRA (Gbr) – Mentre l’Europeo è appena iniziato e sta attirando tutte le attenzioni del caso, il mondo del calcio viene scosso da una notizia tragica...
15.06.2024
Sport

Chi si rivede: Inler torna a Udine

UDINE (Italia) – La leadership non gli è mai mancata, tanto da diventare anche capitano della nostra Nazionale, e ovunque ha giocato ha lasciato un bellissim...
14.06.2024
Sport

Finale Coppa d’Africa per amputati: la partita finisce in rissa a colpi di stampelle

IL CAIRO (Egitto) – Un finale di partita sfociato in rissa, con colpi di stampelle tra avversari: è quanto accaduto durante la finale di Coppa d’Africa...
13.06.2024
Sport

“Io allo United? Cantona picchiava i tifosi, Rooney andava con le nonne, Giggs con la cognata: mi sarei trovato benissimo”

LONDRA (Gbr) – Paul Gascoigne lo conosciamo: non ha peli sulla lingua, è uno spirito libero, un ex calciatore dal talento immenso, che ha sempre rappresentat...
11.06.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto