Sport, 11 agosto 2018

CR7 l’innamorato: “Juve ti sognavo fin da bambino”

Il portoghese ha rilasciato la sua prima intervista al canale mediatico bianconero: “Quell’applauso dopo la rovesciata è stato incredibile, la Juve mi è piaciuta ancora di più”

TORINO (Italia) – L’attesa è spasmodica, ma sta per finire. In Italia così come all’estero da ormai un mese, tutti stanno guardando verso Torino in attesa di vedere Cristiano Ronaldo con la sua nuova maglia, nella sua nuova avventura in seno alla Juventus. È inutile negarlo, il portoghese è il personaggio più conosciuto al mondo e qualsiasi cosa faccia, fa notizia: le foto delle sue prime cene in quel di Torino, ad esempio, sono apparse su tutte le pagine dei media italiani .

CR7, che esordirà domani nella consueta amichevole in famiglia a Villar Perosa, nel frattempo ha anche rilasciato la sua prima intervista a “Juventus Tv”, il canale tematico che da quest’anno sarà fruibile soltanto via web.

“Devo ringraziare i tifosi, mi hanno accolto in maniera fantastica. Per questo il mio compito sarà sempre quello di dare il massimo, essere professionale e aiutare la squadra a migliorare. Così potremo vincere insieme: voglio godermi questo momento – ha spiegato l’ex Real Madrid, nell’intervista riportata da “Tuttojuve.com” – Sin da bambino conoscevo questa squadra, mi piaceva e speravo di giocarci. È uno dei club più famosi e importanti al mondo, il più importante in Italia. Sono felice di essere qui, è stata una scelta facile”.

Ronaldo è anche tornato a parlare di quella rovesciata realizzata allo Juventus Stadium e la conseguente standing ovation gli il pubblico juventino gli ha dedicato che, probabilmente, ha cambiato la storia sua e del club torinese. “E’ stato incredibile. Non mi era mai successa una cosa del genere. Quando giochi i quarti di finale di Champions League contro la Juve, segni e vedi che tutto lo stadio ti applaude... è incredibile! E’ stata una sensazione bellissima. All'inizio ero sorpreso, ma da quel momento la Juve mi è piaciuta ancora di più. Non penso sia stato decisivo per il mio trasferimento, non è stato l'elemento scatenante, ma ho capito che qui Cristiano piaceva parecchio, le sensazioni erano buone”.

Guarda anche 

Birra in comune e metro affollata: Atalanta-Valencia ha dato il via al contagio incontrollato in Lombardia

BERGAMO (Italia) – È senza dubbio la zona d’Italia più colpita dal coronavirus, quella in cui si contano più infettati e, purtroppo, anch...
22.03.2020
Sport

Euro 2020 a novembre, campionati e coppe da maggio: si dovrebbe ripartire così

NYON – Campionati fermi, Europei ormai rinviati, coppe europee in attesa di conoscere il proprio destino. Oggi  la Uefa esporrà alle 55 Federazioni nazi...
17.03.2020
Sport

VIDEO – Sciocco di un Diego Costa: fa finta di tossire in zona mista

LIVERPOOL (Gbr) – Non è stata una serata come le altre quella vissuta mercoledì dall’Atletico Madrid che è riuscito a battere ed eliminar...
13.03.2020
Sport

Contrordine: il calcio non si ferma ancora! L'Europa League va avanti

NYON – Nessuna sospensione, almeno per ora, per quanto riguarda le competizioni della UEFA: dopo la due giorni di Champions League che ci siamo lasciati alle spalle...
12.03.2020
Sport