Sport, 09 agosto 2018

Petkovic-Svizzera: c’è una clausola rescissoria da 500'000 franchi?

Nel contratto del ct sarebbe stata inserita questa possibilità per permettere all’allenatore di tornare su di una panchina di un club

BERNA – Dopo la decisione di tagliare Valon Behrami dalla Nazionale, Vladimir Petkovic è entrato nell’occhio del ciclone dei tifosi, della stampa e delle critiche. In tanti, non solo perché il ct ha deciso di rinunciare al leader dello spogliatoio elvetico, ma soprattutto per il modo con cui questa decisione è stata comunicata al diretto interessato, stanno chiedendo a gran voce le sue dimissioni o il licenziamento da parte dell’ASF (anche’essa, in effetti, non esente da colpe negli ultimi mesi).

Nel frattempo il ct, che è possibile che prima o poi voglia tornare a sedersi su una panchina di un club, nei mesi scorsi ha rinnovato il suo contratto con la Svizzera: un contratto valido fino al 2019, ovvero fino alla fine della campagna di qualificazione all’Europeo, ma che si prolungherebbe in maniera automatica fino al 2020 qualora l’obiettivo di prendere parte al torneo continentale fosse centrato.

Stando al “Blick”, però, al momento della firma sul nuovo contratto, Petkovic e l’ASF hanno stabilito anche una clausola rescissoria che permettere allo stesso Vlado di liberarsi dal ruolo di ct per poter abbracciare la causa di un club a lui interessato. Una clausola da 500'000 franchi: una cifra bassa che potrebbe in qualche modo attirare qualche società.

La domanda quindi nasce spontanea: Petkovic resterà a lungo sulla panchina della Nazionale? E se così non fosse, quei giocatori che sono stati tagliati – leggasi Behrami e anche Gelson Fernandes – potrebbero rientrare in gioco?

Guarda anche 

La Svizzera aiuta gli USA a liberare un ostaggio e Trump ringrazia personalmente

Il ruolo della Svizzera nel mediare fra diverse parti in disaccordo fra di loro viene spesso sottaciuto. Per motivi anche comprensibili, ma con la conseguenza che il gran...
05.06.2020
Svizzera

L'ONU critica la Svizzera per la legge anti-terrorismo, "va contro i diritti umani"

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani critica la proposta di legge antiterrorismo del Consiglio federale. In una lettera al governo, mette in gua...
31.05.2020
Svizzera

Il Consiglio nazionale vuole riaprire le frontiere il prima possibile

Il Consiglio nazionale ha approvato oggi una mozione che chiede che le frontiere siano riaperte riaperte "in modo da poter riunire rapidamente le famiglie e ripristi...
06.05.2020
Svizzera

"L'Italia convoca l'ambasciatrice svizzera per i confini chiusi. E noi?"

Le limitazioni al confine tra la Svizzera e l'Italia per i controlli degli spostamenti tra i due paesi saranno al centro di un incontro tra l'ambasciatrice della ...
05.05.2020
Svizzera