Svizzera, 08 agosto 2018

Trasporto merci pericolose. Quanto sono sicure le nostre strade?

Le "bombe" che attraversano i nostri territori sono fortemente controllate, e devono sottostare a severe norme.

Dopo il grave incidente verificatosi ieri a Bologna sul raccordo della A14, che ha causato un morto e centinaia di feriti. A causa di un camion cisterna, sorge automaticamente una domanda. Quanto è probabile che una disgrazia del genere avvenga anche in Svizzera? Quante merci pericolose circolano sulle nostre strade?

Il portavoce dell’Ufficio Federale delle strade Gabriele Crivelli durante un intervista rilasciata a Rete Uno ha dichiarato che il 10% (uno su dieci) del traffico sulle nostre strade è occupato da mezzi che trasportano materiali pericolosi. Con merci pericolose si intendono in particolare gas, rifiuti e carburanti, materiali che
possono essere controllati ma non fermati in quanto necessari.

Il transito di quelle che possono essere “bombe su strade” viene vigilato e deve rispettare delle severe norme, oltre che essere munito di un equipaggiamento idoneo. In particolare viene valutato il grado di infiammabilità ed il danno che potrebbero fare le sostanze se liberate nell’ambiente. Inoltre il traffico di questi automezzi viene limitato in base a delle analisi dei ritmi del traffico e dall’idoneità delle strade che devono accogliere i camion che trasportano questi tipi di materiali.
 
Rete Uno

Guarda anche 

Ubriaco e al volante: si schianta con la polizia a inseguirlo

GENOVA (Italia) – Dopo aver perso in casa contro l’Atalanta con la sua Sampdoria, Grégoire Defrel ha passato un altro brutto pezzo di giornata poco pi&...
12.03.2019
Sport

Sala, nuove immagini del relitto. E spuntano degli errori del pilota…!

LONDRA (Gbr) – Una settimana dopo il funerale di Emiliano Sala, sono state diffuse nuove immagini del relitto dell’aereo su cui viaggiava l’attaccante, ...
25.02.2019
Sport

“Morto per le ferite al busto e alla testa”: la tragica fine di Sala

LONDRA (Gbr) – Nessun annegamento: Emiliano Sala è morto praticamente subito a causa delle “ferite alla testa e al busto”: lo ha rivelato l&rsquo...
12.02.2019
Sport

Morte Sala: il Nantes non fa sconti, vuole 17'000'000!

NANTES (Francia) – La notizia mette un po’ i brividi, soprattutto perché arriva pochi giorni dopo l’avvistamento di un corpo all’interno de...
06.02.2019
Sport
x