Sport, 07 agosto 2018

“Ho assunto droghe e alcool, ora mi curo”: l’inferno di Ullrich

Il ciclista tedesco ha spiegato gli ultimi mesi della sua vita – “la separazione da mia moglie e la lontananza dai miei figli mi hanno portato a questo, ma ora mi curo” – e la dinamica dell’aggressione di settimana scorsa

MAIORCA (Spagna) – È un Jan Ullrich che getta la maschera e si guarda allo specchio quello che ha parlato ai colleghi della “Bild” dopo l’arresto per aggressione avvenuto settimana scorsa a Maiorca: “Ho fatto e preso cose di cui mi pento”, ha spiegato.

Il vincitore del Tour de France del 1997 ha voluto raccontare come sono andati i fatti sull’isola iberica: “Ho chiamato a casa e siccome nessuno mi ha aperto ho deciso di entrare – sono state le parole dell’ex ciclista – E’ stato un amico di Til a perdere il controllo. Ha cercato di colpirmi con un calcio ma l’ho schivato e poi è arrivata la polizia”.

Ullrich ha però fatto un quadro un po’ più chiaro, e nel contempo torbido, della sua vita: “"La separazione da Sara (la moglie, ndr) e la lontananza dei miei figli, che non vedo da Natale, mi hanno portato a fare e prendere cose di cui mi pento. Ora sono in cura per l'amore che provo nei loro confronti”.

Guarda anche 

Due migranti arrestati per aver accoltellato un uomo su un treno vicino a Basilea

Lo scorso 3 giugno, poco dopo le 20:00, una persona è stata gravemente ferita da un'arma bianca su un treno regionale sulla linea Basilea - Olten. Gli ultim...
06.06.2020
Svizzera

Picchiarono cinque donne fuori da una discoteca, condannati quattro “francesi"

Dopo 23 ore di dibattimenti, alle 3.30 della scorsa notte sono stati condannati quattro uomini, detentori di passaporto francese, che nel 2018 avevano aggredito cinque gi...
21.05.2020
Svizzera

Al via il processo contro gli aggressori che mandarono 5 donne all'ospedale a Ginevra

Si aprirà martedì in Francia il processo contro cinque cittadini francesi accusati di aver aggredito cinque donne a Ginevra nell'estate del 2018. La bru...
18.05.2020
Mondo

In tre lo aggrediscono e lo gettano sui binari, salvato dall'arrivo di un agente di sicurezza

Tre persone, descritti dai testimoni come "giovani", hanno aggredito sabato sera un uomo di 40 anni alla stazione di Rheinfelden (nella foto), nel canton Argovi...
17.05.2020
Svizzera