Ticino, 27 luglio 2018

Richiedente l'asilo a processo per pedofilia

Un richiedente l'asilo tunisino di 24 anni si trova sotto processo per coazione sessuale ai danni di due bambine di 8 e 6 anni, ospiti, come l'imputato, del centro per richiedenti l'asilo di Biasca. Lo riporta oggi il Corriere del Ticino, secondo cui il processo si sarebbe dilungato a causa di errori nelle traduzioni delle testimonianze delle due bambine, di cui almeno di etnia curda.

I fatti risalgono allo scorso febbraio e per la vittima più grande si parla di baci, palpeggiamenti alle parti intime e un rapporto orale. Ma a causa di due versioni differenti da parte di due traduttori diversi i fatti non si sono potuti appurare con l'esatezza, da qui il ritardo dovuto alla necessità di stabilire meglio le dichiarazioni della bambina di 8 anni. 

Guarda anche 

Merzlikins in pista con i Rockets… ma con Lugano in testa

BIASCA – Oggi inizia ufficialmente la stagione dei Ticino Rockets, guidati alla transenna da Alex Reinhard e da Sébastien Reuille che debutta nel suo nuovo r...
23.07.2019
Sport

Affitti a pigione moderata, incrementi graduali nei prossimi anni

È arrivata il 19 luglio la risposta all'interrogazione di Boris Bignasca in merito alla problematica degli appartamenti di Via Beltramina i cui sussi...
22.07.2019
Ticino

Blues to Bop 2019: alle origini del blues

La trentunesima edizione di Blues to Bop (29 agosto – 1 settembre) celebrerà la storia della musica blues con quattro giorni di concerti gratuiti e approfond...
22.07.2019
Ticino

Dei corsi di nuoto per i richiedenti l'asilo per far diminuire gli annegamenti

Quasi la metà delle vittime di annegamento in Svizzera sono di origine straniera. Nel 2018 sono state 37 persone a perdere la vita l'anno scorso in laghi e cor...
18.07.2019
Svizzera