Sport, 03 luglio 2018

“La Svizzera è matura, la Svezia non è peggio della Francia...”

L’ex portiere della Nazionale, Parco Pascolo ha detto la sua in merito alla sfida che prenderà il via fra poco meno di 2 ore

SAN PIETROBURGO (Russia) – Manca davvero pochissimo: meno di 2 ore e sarà Svezia-Svizzera. Scenderemo in campo per il nostro ottavo di finale, con l’ambizione di centrare quell’accesso ai quarti di finale che manchiamo dal 1954.
In merito alla sfida di San Pietriburgo, l’ex portiere della Nazionale, Marco Pascolo, è intervenuto ai microfoni dei colleghi di “Tuttomercatoweb”.

Alla Svizzera la squadra del lotto più abbordabile: la Svezia
Più abbordabile non direi. Ha vinto un girone tenendo dietro il Messico e soprattutto la Germania. E ha eliminato ai playoff l'Italia. Come definirla abbordabile? Le dirò di più, la Francia che è una delle favorite non mi è sembrata più forte degli svedesi. Parliamo di una squadra tosta che non prende tanti gol e ha una potenza atletica che fa la differenza.

La squadra di Petkovic intanto ha tenuto testa al Brasile ed eliminato la Serbia. Ma l'ultima partita col Costarica ha messo qualche dubbio
/> La Svizzera è una squadra matura, può fare un cammino interessante e l'ha dimostrato. Il problema è l'approccio iniziale alle partite, si soffronoi i primi minuti, ma la difesa tiene bene. Ora è necessario che l'attacco migliori. Spero che le punte si sveglino perché per vincere bisogna fare gol.

Il record del 1954 può essere raggiunto?
Questo gruppo lo meriterebbe. Da un paio d'anni questi ragazzi giocano insieme e abbiamo assistito alla maturazione. Poi Petkovic è un ottimo allenatore che ha dimostrato di gestire al meglio questa selezione.

Cosa è cambiato rispetto ai suoi tempi?
Tutto. Oggi i giocatori della nazionale svizzera giocano all'estero e questo ti permette di crescere più facilmente, prendi un ritmo di gioco più veloce. Ai nostri tempi solo 2-3 giocavano fuori, oggi c'è solo uno che milita in Super League (Lang, che comunque l’anno prossimo militerà in Bundesliga, ndr).

Guarda anche 

Una Svizzera ambiziosa. Obiettivo? Salire sul podio

RIGA (Lettonia) - “Sono ottimista per natura: ho grande fiducia nei nostri giocatori. Di sicuro faremo il possibile per inserirci fra i migliori al mondo&rdq...
17.05.2021
Sport

“Mourinho non è finito. La Svizzera è un osso duro”

LUGANO - Ivan Zazzaroni è il direttore del quotidiano sportivo Corriere dello Sport-Stadio nonché del Guerin Sportivo, una delle riviste storiche ...
16.05.2021
Sport

Il Lugano torna a vincere e il Sion vede la Challenge

LUGANO - Quattro sconfitte consecutive (oltretutto senza reti) potevano bastare. Il Lugano, ridisegnato ieri sera da Mister Jacobacci, sconfigge ...
16.05.2021
Sport

Hofmann: “La NHL? Bisogna valutare i pro e i contro…La festa dei tifosi? Capisco i mugugni, ma…”

ZUGO – 18 reti e 23 assist in regular season, 6 gol e 8 passaggi decisivi nei playoff, con tanto di doppietta in gara-3 contro il Ginevra e 1 rete in gara-1 contro ...
14.05.2021
Sport