Sport, 11 giugno 2018

Cristiano Ronaldo, Messi e gli altri: ecco le stelle del Mondiale

Mancano solamente due giorni all'avvio della manifestazione intercontinentale: ecco i giorni da segnare e i giocatori più attesi

MOSCA (Russia) – Il countdown è praticamente terminato: ancora 2 giorni e poi finalmente sarà Mondiale. L’appuntamento tanto atteso da quattro anni è finalmente arrivato e allora… prepariamoci a viverlo con entusiasmo e passione. Saranno 32 le squadre che si daranno battaglia per salire sul tetto del Mondo; saranno tantissimi i campioni attesi, così come le formazioni accreditate al successo finale, anche se fanno ancora rumore le esclusioni di squadre come l’Italia, il Ghana, il Cile o l’Olanda…

La fase a gironi del Mondiale (al quale partecipa ovviamente anche la Svizzera) inizierà il 14 e terminerà il 28 giugno: a partire dal 30 ecco che prenderà il via la fase a eliminazione diretta, con le due semifinali previste il 10 e l’11 luglio. La finalissima si terrà il 15 a Mosca, mentre il giorno prima si disputerà il match valido per  il terzo-quarto posto (a San Pietroburgo). Tra le protagoniste più attese ecco l’Argentina, la Francia, la Spagna, il Brasile (il nostro primo avversario, domenica sera a Rostov) e la Germania. Già nella fase a eliminazione diretta potremo assistere a match davvero interessanti: nel Gruppo B, ad esempio, il 15 giugno si giocherà (ore 20) il derby Spagna-Portogallo, mentre nel Gruppo D, il 21 giugno, si disputerà l’equilibratissima Argentina-Croazia. Da non perdere neanche Inghilterra-Belgio, sfida valida per il Gruppo G che si terrà il 28 giugno.

In Russia si riproporrà, forse per l’ultima volta in un Mondiale, lo scontro tra titani tra Messi e Ronaldo. Il primo è chiamato a inseguire quel successo solo sfiorato quattro anni fa in Brasile – quando la Germania si impose per 1-0 al supplementare grazie alla rete di Götze –, mentre il secondo potrebbe sognare di centrare la doppietta Europeo-Mondiale che lo consacrerebbe ancora di più a livello intercontinentale.

Sono loro i campioni più attesi, assieme a Neymar del Brasile, ma i verdeoro possono contare anche sul portiere Alisson, su Marcelo, Countinho e Gabriel Jesus solo per citarne alcuni. La Germania potrà sfoggiare il suo centrocampo fatto di muscoli e qualità, grazie a Draxler, Gündogan, Özil e Kroos, mentre la Spagna può fare affidamento su Iniesta, Sergio Ramos, Isco e Asensio. Attenzione anche alla Francia che in attacco potrà schierare Griezmann, Dembélé e Mbappé, oltre a Pogba a centrocampo. E cosa dire dell’Inghilterra formato Tottenham con Kane e Dele Alli, oltre a Rashford e Sterling in arrivo da Manchester?

Sarà un Mondiale interessantissimo ed equilibratissimo, anche perché le sorprese sono sempre dietro l’angolo e quindi attenzione alla Croazia di Modric, al Belgio di De Bruyne, Hazard e Mertens, all’Uruguay di Cavani e Suarez, o alla Polonia di Lewandowski e Milik. Il calcio africano, infine, riuscirà a far parlare nuovamente di sé? Per informazioni bisognerebbe chiedere all’Egitto che, però, è legato a doppio filo alle condizioni fisiche di Mohamed Salah, reduce da una stagione incredibile e che sta recuperando dall’infortunio patito durante la finale di Champions League.

Guarda anche 

VIDEO – A 14 anni lancia un appello a Mihajlovic: “Ho la leucemia, ti aspetto in ospedale e vinciamo assieme questa battaglia”

BOLOGNA (Italia) – “Da martedì sarò in ospedale, non vedo l’ora di cominciare, perché prima comincio e prima finisco”. Cos&ig...
16.07.2019
Sport

L’Inter gioca a Lugano, Icardi gioca con i figli… Wanda si blocca nel lago di Como. Salvata dall’acqua

COMO (Italia) – Domenica si è chiusa la prima parte del ritiro estivo dell’Inter, quella vissuta a Lugano, tra Villa Sassa e Cornaredo, che ha avuto co...
16.07.2019
Sport

"The Game": Il gioco dei migranti pronti a entrare in Italia

Vucjak – Uno dei giovani nepalesi indossa una maglietta bianca con una grande scritta: “World tour”, giro del mondo. Il gruppetto avanza nella bosc...
15.07.2019
Mondo

“Mancata la freschezza, ma dopo 4 settimane di preparazione…”

LUGANO – Ci ha pensato Mijat Maric, il veterano, il capitano, a fotografare la sfida giocata dal Lugano e persa per 2-1 contro l’Inter, valida per la Casin&og...
15.07.2019
Sport