Sport, 07 aprile 2024

La rincorsa bianconera frenata a Winterthur

Due volte in vantaggio e due volte immediatamente ripreso: il Lugano non è riuscito a continuare la sua incredibile striscia di vittorie in campionato

WINTERTHUR - Ormai i Leoni non fanno più notizia. Le loro vittorie o i loro pareggi sono il pane quotidiano: il Winterthur, a non dubitarne, ha ormai perso lo status di squadra rivelazione, anche se ad inizio campionato tutti parlavano di obiettivo-salvezza. Oggi la truppa di Rahmen è una bellissima realtà del nostro campionato. E non è certo un caso se ieri gli zurighesi hanno dato vita ad una tiratissima ed emozionante gara contro il Lugano, l’altra compagine che sta scrivendo pagine entusiasmanti di calcio. Ieri le due sfidanti (che potrebbero trovarsi di fronte, chissà, nella finale di Coppa Svizzera ad inizio giugno) si sono lasciate sul 2-2, un risultato giusto e che mette fine alla strepitosa serie di successi bianconeri (sei consecutivi!). 


Malgrado il doppio vantaggio la squadra ticinese non ha saputo ottenere i tre punti. Priva dello squalificato Steffen, ammonito per la quarta volta in campionato contro il Basilea, e senza l’ammalato Aliseda, i ceresiani hanno provato a prendere in mano le redini del gioco, correndo però qualche pericolo sui contropiedi degli avversari. Ma sono stati i bianconeri a farsi vedere con maggior cipiglio sul fronte offensivo, grazie agli sfortunati spunti di Grgic e Celar. Il pareggio senza reti alla pausa ha convinto coach Croci-Torti a rimescolare le carte ad inizio ripresa, mandando in campo Espinoza al posto del deludente Mahou. E proprio da un assist dell’ecuadoregno, Cimignani ha portato in vantaggio il Lugano. Per lui si è trattato del quarto gol stagionale.


I Leoni non si però arresi e dopo un rigore prima concesso e poi annullato dal VAR, al 63’ hanno pareggiato con Schneider. I bianconeri però hanno ritrovato il vantaggio al 83'o con l’ispiratissimo Espinoza, prima di farsi riacciuffare da Turkes un minuto dopo. Quest’ ultimo è stato lasciato solo davanti a Saipi. Mah...

Guarda anche 

Lugano straripante, ma l’YB ha le mani sul titolo

LUGANO – A ripensare alle sconfitte casalinghe rimediate contro lo Stade Lausanne e contro il San Gallo, al pareggio in casa del Winterthur, ci sarebbe da mangiarsi...
17.05.2024
Sport

“Si anticipi la costruzione del nuovo asilo di Lugano”

La realizzazione di un nuovo asilo nido a Lugano deve avvenire al più presto. Ne sono convinti un gruppo di consiglieri comunali della Lega dei Ticinesi (Andrea Sa...
14.05.2024
Ticino

L’YB spazza via ogni sogno di gloria del Lugano

ZURIGO – La sfida del Wankdorf del prossimo weekend sarebbe potuta essere una di quelle sfide memorabili, da ricordare negli annali, una di quelle potenzialmente de...
06.05.2024
Sport

San Gallo cinico, il Lugano parte col piede sbagliato

LUGANO - Dopo quattro anni il San Gallo torna a vincere contro il Lugano. Dopo undici risultati utili consecutivi (9 di campionato e 2 di Coppa) la squadra di Croci ...
05.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto