Sport, 14 gennaio 2024

Odermatt-Gut: è show elvetico!

Il rossocrociato ha dominato il weekend di Wengen, trionfando finalmente in Discesa. La ticinese oggi ha fatto suo il SuperG di Zauchensee

WENGEN – Marco Odermatt è il nuovo re assoluto del Lauberhorn! Dopo aver vinto la discesa- sprint di giovedì, ieri si è ripetuto trionfando anche sul percorso integrale di Wengen. La 94edizione di una delle prove leggendarie della Coppa del Mondo non lascia dubbi: lo svizzero ha dominato da un capo all’altro, e sin dalle prime battute si è capito che sarebbe stato difficile avvicinarlo per chiunque. Ci è riuscito il francese Cyprien Sarrazin, che però ha concesso quasi mezzo secondo a Marco. Poi distacchi abissali: pensate che l’italiano Dominik Paris, che ha chiuso al terzo posto, ha concesso quasi due secondi. Un abisso, un risultato che pone la performance del rossocrociato sotto una luce brillante. Gli altri rossocrociati? Buon la gara di Niels Hintermann, ottavo a 2”74 dal compagno di squadra, mentre Stefan Rogentin (tredicesimo a 3”23), Franjo von Allmen (quattordicesimo a 3”79) e Josua Mettler (quindicesimo a 3”89) sono entrati fra i primi quindici della classifica finale. Justin Muriserè invece uscito di scena prematuramente dopo essersi fatto soprendere da un dosso nella parte alta del percorso. 



Purtroppo la seconda discesa del Lauberhorn (oggi è in programma lo slalom speciale) è stata caratterizzata anche dalla brutta caduta del norvegese Aleksander Kilde, vincitore delle ultime due edizioni e terzo nella generale di Coppa del Mondo. Lo scandinavo è finito contro le reti a pochi metri dal traguardo e dopo il lungo intervento dei medici di soccorso, che ha costretto gli organizzatori a sospendere la gara, è stato trasportato al'ospedale dove gli è stata riscontrata la frattura alla gamba destra. Dopo il grave infortunio di Alexis Pinturault in superG, ora Kilde. “Spero che questa sia una lezione per non fare più tre gare qui”, ha dichiarato Odermatt al termine della gara.


In campo femminile, invece, dopo il trionfo di Sofia Goggia nella Discesa di ieri, oggi è stato il giorno di Lara Gut-Behrami, che ha trionfato nel SuperG di Zauchensee: per lei si tratta del 40° successo in Coppa del Mondo, il 20° in questa disciplina. Meglio di lei nella storia solo Vreni Schneider (55 trionfi), mentre con la gemma odierna ha raggiunto Pirmin Zurbriggen.
 
 
Una gemma, appunto, visto che Lara non ha lasciato scampo alle sue rivali, distanziando le due austriache, Hütter e Puchner, di 0”25 e di 0”26.

Guarda anche 

Lara, un fantastico tris in attesa di Odi

SAALBACH (Austria) – Se qualcuno pensava che Lara Gut-Behrami e Marco Odermatt fossero soddisfatti dopo aver alzato al cielo la scorsa settimana la coppetta di Giga...
24.03.2024
Sport

Lara e Marco a braccetto dominando lo sci mondiale

SAALBACH (Austria) – Sono entrambi biondi, belli e svizzeri. Entrambi sanno sciare in maniera divina. Entrambi sanno essere costanti su tutto l’arco della sta...
18.03.2024
Sport

Allievo litiga con dei compagni e si presenta a scuola armato di ascia

Un allievo di una scuola media di Berna è corso a casa dopo una discussione con i suoi compagni e ha poi fatto ritorno nel cortile armato di un'ascia. L'ep...
14.03.2024
Svizzera

Statali: lo sciopero della vergogna

La questione dello sciopero dei docenti e degli statali, come quello che si tiene oggi, solleva un dibattito complesso e sfaccettato, specialmente quando si considerano l...
01.03.2024
Opinioni

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto