Sport, 18 settembre 2023

“Xhaka fuori dalla Nazionale? Non credo sarebbe un male”

Arno Rossini torna sulle esternazioni del capitano dopo la sfida contro il Kosovo

LUGANO - Granit Xhaka capitano della Nazionale ci è ricascato, criticando l’operato del CT rossocrociato Murat Yakin e assumendo pure atteggiamenti ostili verso il pubblico dopo il gol segnato ad Andorra nella sfida di Sion. Forse, a non dubitarne, è giunto il momento che qualcuno lo richiami all’ordine. E non con le solite frasi di facciata o circostanza. Ne abbiamo parlato con Arno Rossini, tecnico del Team Ticino e opinionista TV.


Arno Rossini: Xhaka ha superato ogni limite?
Xhaka non è nuovo a esternazioni di questo tipo. Sono uscite che francamente creano imbarazzo e mettono in subbuglio gli equilibri della Nazionale, che non ha certamente bisogno di atteggiamenti del genere. Lui non deve più permettersi di criticare il nostro commissario tecnico: si limiti a fare il suo in campo, e se possibile nel miglior modo possibile visto che è pure il capitano. 



Merita ancora la fascia?
Se dovessi decidere io, toglierei senza indugi la fascia di capitano a Granit. Non la merita: un capitano deve essere un mediatore o un conciliatore se del caso, non un fomentatore di polemiche.


A chi la darebbe allora?
Indubbiamente a Remo Freuler, giocatore umile e concreto, un esempio per tutti. Lui si è costruito una bella carriera con sacrifici e determinazione.


Qualcuno vorrebbe Xhaka fuori dalla Nazionale.
Non è una brutta idea: forse sarebbe il caso di non chiamarlo più in rossocrociato. Per il bene della squadra. Del resto in tutti questi anni Granit Xhaka non è mai stato un maestro di continuità, alternando buone a pessime prestazioni. I suoi atteggiamenti, poi, hanno stancato tutti. Vedi Sion.


Lui ha reso di più nei club di appartenenza che in Nazionale.
Esatto: con Arsenal prima e Leverkusen ora, ha dato il meglio. Mentre in Nazionale non si è sempre distinto. Contro il Kosovo non è esistito. Non credo che sia dovuto al fatto che lui sia originario di quel paese. Sarebbe troppo!


E Murat Yakin?
Una parte di responsabilità è da addebitare sul conto del nostro CT, che ha dimostrato di non avere una grande leadership. Mi sarei aspettato maggior grinta il giorno dopo le esternazioni di Xhaka.

RED.

Guarda anche 

Incidente stradale per Zwerger: ai box per qualche giorno

AMBRI - L'Hockey Club Ambri-Piotta comunica che, nel pomeriggio di ieri, l'attaccante Dominic Zwerger è stato vittima di un incidente stradale a Biasca. ...
20.02.2024
Sport

Calcio in lutto: è morto Andreas Brehme

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Una triste notizia è giunta questa mattina dalla Germania: il calcio piange la morte di Andreas Brehme, che si è spento...
20.02.2024
Sport

FC Paradiso, il sogno continua

PARADISO - Antonio Caggiano è un presidente felice. Il suo Paradiso, club che dirige con successo da 22 anni, è pronto a presentare la licenza per...
22.02.2024
Sport

Ginevra, appuntamento con la storia

GINEVRA – I bagordi, la gioia e i festeggiamenti per il titolo svizzero conquistato la scorsa primavera sembrano lontani, sembrano un po’ offuscati, visto qua...
20.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto