Svizzera, 06 marzo 2023

I Verdi vogliono che la Svizzera versi 5 miliardi all'Ucraina

Il partito dei Verdi è contrario a permettere la riesportazione di armi e munizioni svizzere in Ucraina ma è invece favorevoli ad aiutare Kiev con un generoso contributo in denaro. "Non vogliamo forniture di armi dirette o indirette che metterebbero fine alla nostra neutralità militare e quindi comprometterebbero il nostro sostegno diplomatico all'Ucraina", afferma il Consigliere agli Stati Mathias Zopfi (GL).

"La Svizzera ha altre possibilità per aiutare l'Ucraina. Il Paese devastato dalla guerra ha bisogno di aiuti umanitari. Ha bisogno di sostegno per la protezione della popolazione civile, lo sminamento e il rafforzamento delle infrastrutture civili. È su questo che dobbiamo concentrarci, invece di concentrarci sul dibattito sulle armi".

Finora la Confederazione ha stanziato 270 milioni di franchi svizzeri in aiuti all'Ucraina. Recentemente, il Consigliere federale per gli Affari esteri Ignazio Cassis ha annunciato altri 140 milioni di franchi. "È troppo poco", sostiene Zopfi.



Il parlamentare cita come esempio la Norvegia, che ha deciso di fornire un pacchetto di aiuti di 7,5 miliardi di euro. Come la Svizzera, i norvegesi hanno tratto profitto dal commercio di materie prime e dall'accaparramento di denaro da parte degli oligarchi", spiega il Consigliere agli Stati. Ora anche noi dobbiamo assumerci le nostre responsabilità. “L'aggressione della Russia è stata finanziata anche dalla Svizzera”.

La prossima settimana, i Verdi presenteranno una mozione parlamentare al Consiglio degli Stati per chiedere un massiccio aumento degli aiuti svizzeri all'Ucraina. Nei prossimi cinque anni potrebbero essere erogati a Kiev cinque miliardi di franchi, un miliardo all'anno.
Il denaro dovrà essere speso per progetti civili, dal consolidamento della pace alla ricostruzione delle infrastrutture. Questi miliardi dovrebbero essere trattati come spese straordinarie e non essere soggetti al freno del debito.

Guarda anche 

Zelensky avrebbe cercato di impedire l'elezione di Berset a Segretario del Consiglio d'Europa

"L'Ucraina sarà la prima priorità", aveva promesso Alain Berset dopo la sua elezione settimana scorsa a Segretario generale del Consiglio d...
02.07.2024
Svizzera

Primo giro di vite agli Statuti S dei rifugiati ucraini

I richiedenti l'asilo ucraini potrebbero presto subire delle prime restrizioni da quanto è stato introdotto lo Statuto S A loro favore. Il Consiglio degli Stat...
13.06.2024
Svizzera

“La Conferenza sull'Ucraina mostrerà l'impotenza dell'Occidente, grazie Svizzera!”

Il 10 aprile scorso il Consiglio federale ha annunciato che il 15 e 16 giugno si terrà a Bürgenstock la conferenza di pace sulla guerra in Ucraina. Per l'...
04.05.2024
Svizzera

Un ristoratore truffa la Confederazione per 250'000 franchi e rischia l'espulsione

Il proprietario di un ristorante di Lucerna è riuscito a incassare 250'000 franchi tramite aiuti Covid. L'uomo, un 53enne italiano, a partire da marzo 2020...
23.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto