Mondo, 11 novembre 2022

Bruxelles, uomo uccide un poliziotto al grido "allah akbar"

L'ombra del terrore torna a lambire Bruxelles dopo gli attentati del marzo 2016. Due agenti di polizia sono stati aggrediti da un uomo armato di coltello nel quartiere di Schaerbeek, nei pressi della Gare du Nord, una delle principali stazioni ferroviarie della città. Entrambi sono rimasti feriti e uno dei due, dopo essere stato trasportato d'urgenza in ospedale, è deceduto. L'aggressore è stato 'neutralizzato' da un terzo agente e, secondo quanto raccontato da alcuni testimoni ai media locali, avrebbe urlato 'Allah Akbar' (Dio è grande) prima di colpire. Non solo. Secondo i primi accertamenti l'uomo sarebbe inserito nella lista dei 'potenziali estremisti violenti'. 


La pista del terrorismo è tutt'altro che esclusa. La procura di Bruxelles, al momento, non conferma e non smentisce l'ipotesi. Ma a poche ore dall'aggressione, avvenuta alle 19.15 circa, c'è un dato: l'anti-terrorismo del Belgio ha preso il controllo delle indagini. L'aggressore, secondo quanto si legge sulle principali testate federali, avrebbe 31 anni e si chiamerebbe Y.M. Alcune ore prima, attorno a mezzogiorno, aveva urlato alcune minacce presso il commissariato di Evere, quartiere non lontano dal luogo dell'omicidio. L'aggressione è avvenuta in una delle zone considerate meno sicure della capitale: Rue d'Aerschot, fulcro dell'area a luci rosse di Bruxelles. La strada è stata più volte teatro di episodi violenti nonostante i tentativi della municipalità di riqualificare l'area: non lontano, infatti, si trova il cosiddetto World Trade Center di Bruxelles, il distretto finanziario della capitale.


Guarda anche 

“L'AI fa il lavoro di 700 persone” si vanta l'azienda, dopo aver licenziato lo stesso numero di persone

Acquista ora, paga dopo: chi ordina online contro fattura probabilmente si è già imbattuto in Klarna, una società di fatturazione svedese attiva a li...
03.03.2024
Mondo

La presidente della Commissione UE Ursula van der Leyen utilizza il jet privato 23 volte all'anno

L'anno scorso la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha viaggiato 23 volte con il jet privato della Commissione, velivolo che l'anno scorso ...
01.03.2024
Mondo

Guadagna 1,76 milioni di dollari spiando la moglie (ma ora rischia il carcere)

Si tratta probabilmente di uno dei casi più singolari di insider trading: un uomo ha tenuto sotto ascolto la moglie, dirigente di una multinazionale, ed è c...
25.02.2024
Mondo

Per la prima volta nella storia una società privata riesce ad atterrare sulla Luna

Giovedì la sonda Nova-C della società americana Intuitive Machines è atterrata sulla Luna, segnando il primo atterraggio lunare riuscito da parte di ...
25.02.2024
Mondo

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto