Sport, 02 ottobre 2022

Riusciranno i bianconeri a espugnare Cornaredo?

Oggi il Lugano riceve il Servette e spera di interrompere la serie casalinga negativa

LUGANO - Cinque mesi: i numeri non dicono tutto, però a volte aiutano a capire. E allora ci viene in mente che il Lugano non vince in casa una partita di campionato dallo scorso 19 maggio: 2-1 ai neocampioni svizzeri dello Zurigo nella sfida-passerella fra i freschissimi vincitori della Coppa Svizzera (i bianconeri) e la squadra di Breitenreiter (appunto). Quella sera allo stadio Cornaredo c’erano oltre cinque mila spettatori. Poi, da quel giorno, più nulla: delle tre gare del nuovo campionato disputate fra le mura domestiche, il Lugano non ne ha vinta una, perdendo contro Sion (2-3), Lucerna (1-2) e San Gallo (2-3). Un bilancio negativo, parzialmente mitigato dalle tre vittorie esterne. Numeri, si diceva: la squadra ceresiana occupano il terz’ ultimo posto in classifica, con 7 punti di vantaggio sullo Zurigo e il tremebondo Winterthur.


Effetto: rispetto alla squadra che sconfisse il San Gallo nella finale di Coppa e lo Zurigo il 9 maggio scorso, non ci sono più Maric, Lovric, Custodio e Lavanchy. Sarà allora un caso che il Lugano fatichi oltre il lecito in campionato e sia lontano dal rendimento atteso da dirigenti e tifosi? Siamo convinti che i risultati della scorsa stagione saranno difficili da ripetere ma per un motivo semplice: i bianconeri hanno cambiato volto, ripartendo da un gruppo molto rinnovato e nel quale i nuovi arrivati stanno compiendo una sorta di apprendistato. Logico dunque che la squadra viva di alti e bassi. La classifica è comunque deficitaria e per questo motivo da oggi il Lugano deve cambiare marcia.


Secondo: rompere il fastidioso tabù Cornaredo non sarà semplice, perché l’avversario di turno è il Servette, ossia il secondo in classifica. A proposito Croci Torti ha detto che "i tifosi e la squadra hanno voglia di vincere, infatti il mio discorso al gruppo è stato ben chiaro: non importa come ma vogliamo e dobbiamo conquistare i tre punti. Ricordo che lo scorso anno abbiamo vinto tante
gare in casa e contro i ginevrini è ora di ricominciare a imporsi a Cornaredo". 



Assenze: contro il Servette, che ha avuto il miglior inizio di stagione di Super League nella sua storia recente con 17 punti conquistati, Mattia Croci Torti dovrà rinunciare a Bottani, Celar, Belhadj. Un occasione per i sostituti di mettersi in mostra e per convincere il Mister della bontà della rosa, non titolari compresi. A proposito il tecnico ceresiano ha detto: "Abbiamo lavorato per essere pronti fisicamente. Il recente triangolare di Giubiasco ci è servito per aumentare il minutaggio a quei giocatori che giocano meno. Aliseda, Macek e anche Hajrizi hanno raggiunto una condizione ottimale per mostrare il loro valore".


Bottani: come detto Mattia non sarà della partita :“Il problema alla coscia non è stato ancora risolto: credo però che la prossima settimana dovrei riprendere gli allenamenti. Sono molto motivato, non vedo l’ ora di tornare. Anche perché in vista ci sono i Mondiali. E non si sa mai…. ”, avvisa il fantasista luganese.

BILL CASTELLI

Guarda anche 

Un rosso di troppo e il Lugano si lecca le ferite

GINEVRA – Si sperava, in casa Lugano, che l’effetto Europa si facesse sentire sul Servette, reduce dalla sfida di giovedì sera contro il Ludogorets nei...
19.02.2024
Sport

Lugano, una ripartenza a tutto gas. L'Ambrì espugna Berna

LUGANO - Show alla Bossard Arena! Il Lugano annichilisce lo Zugo, terza forza del massimo campionato, e ritorna fra le prime sei in attesa del Davos, che oggi ospita...
18.02.2024
Sport

In assistenza e indebitato, non può ricevere il passaporto svizzero

Un cittadino iracheno, oggi 60enne, non potrà ricevere l'attinenza di Lugano, e quindi il passaporto svizzero, finchè non sanerà i debiti contrat...
17.02.2024
Ticino

Tornano le svizzere: YB e Servette in missione europea

LUGANO – Dopo la scorpacciata di gol, emozioni e adrenalina regalateci dalla prima due giorni dei match di andata degli ottavi di finale di Champions League, e in a...
15.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto