Svizzera, 01 giugno 2022

La SECO vieta alla Danimarca di inviare carri svizzeri all'Ucraina

Dopo la Germania, anche la Danimarca si è vista vietare l'invio di materiale bellico all'Ucraina materiale bellico, tra cui circa 20 carri armati granatieri Piranha III. Poiché i veicoli sono di fabbricazione svizzera, il governo danese ha richiesto l'autorizzazione alla Segreteria di Stato per gli Affari Economici (SECO), richiesta che è stata rifiutata. La Svizzera, che vuole rimanere fedele al principio di neutralità, ritiene che tale consegna costituirebbe una violazione della Legge federale sul materiale bellico - che vieta, tra l'altro, l'esportazione di armi a Paesi in guerra.

Non è la prima volta che il principio di neutralità viene invocato per bloccare tali transazioni. Lo scorso aprile, il Dipartimento federale dell'economia, dell'istruzione e della
ricerca (DEFR) l'aveva già invocata per spiegare il suo rifiuto dopo una richiesta della Germania di consegnare munizioni svizzere per i carri armati tedeschi in Ucraina.

Tuttavia, la pressione dall'estero sta aumentando di fronte a questa posizione restrittiva. Al World Economic Forum (WEF), il vicecancelliere tedesco Robert Habeck ha ribadito di aspettarsi il "massimo sostegno" per l'Ucraina, affermando: "Dobbiamo misurare la nostra posizione rispetto alla realtà. Secondo il programma televisivo "Rundschau", il governo tedesco ha chiesto al Consiglio federale di revocare il divieto di esportazione di munizioni dalla Svizzera. Secondo le ricerche del programma svizzero-tedesco, il Consiglio federale deciderà sulla questione questa settimana o la prossima.

Guarda anche 

Netto aumento della disoccupazione dallo scorso anno

Alla fine di gennaio 2024 la Svizzera contava 12'400 disoccupati in più rispetto alla fine di gennaio 2023. È quanto mostrano i dati pubblicati dalla Se...
11.02.2024
Svizzera

Un'azienda svizzera invia segretamente dei droni militari all'Ucraina

Un'azienda con sede in Svizzera invia da tempo dei droni all'Ucraina. La società si chiama Destinus e ha sede a Payerne (VD), sviluppa velivoli ultraveloci...
03.02.2024
Svizzera

La Russia respinge la proposta di una mediazione svizzera, "non siete neutrali"

A margine di un dibattito aperto al Consiglio di sicurezza dell'ONU, martedì a New York si è svolto un incontro tra il ministro degli Esteri svizzero Ig...
26.01.2024
Svizzera

"Sostenendo l'Ucraina, la Svizzera ha perso il suo ruolo da mediatore internazionale"

La Russia si è rifiutata “categoricamente” di partecipare al “vertice di pace sull'Ucraina” in Svizzera, riferisce il “SonntagsZe...
23.01.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto