Svizzera, 09 maggio 2022

Il Partito socialista chiederà che i fondi russi congelati siano versati all'Ucraina

In una mozione che sarà presentata questa settimana, il Partito socialista (PS) chiederà al Consiglio federale non solo di congelare i beni delle persone e delle imprese russe sanzionate, ma di espropriarli e versarli all'Ucraina per la ricostruzione del paese. "La Svizzera ospita un numero superiore alla media di beni di oligarchi russi sanzionati. È giusto che beneficino il paese che Putin sta distruggendo", afferma la co-presidente del PS Mattea Meyer nella "SonntagsZeitung" di ieri.

La
proposta socialista trova sostegno anche fra i ranghi degli altri borghesi, rileva il domenicale zurighese. Andrea Caroni, vicepresidente del PLR, ritiene che un trasferimento di fondi russi all'Ucraina sia giustificato. "Dal punto di vista del diritto internazionale, per me è chiaro che la Russia dovrà risarcire l'Ucraina per il suo attacco contrario al diritto internazionale. Sarebbe quindi opportuno utilizzare i fondi confiscati alla Russia come una sorta di acconto per la ricostruzione del paese".

Guarda anche 

I Verdi vogliono regalare delle turbine previste per la Svizzera all'Ucraina

Alla fine di settembre, il Consiglio federale ha deciso di costruire una centrale elettrica di emergenza a Birr (AG) per un costo di 470 milioni di franchi. La central...
21.11.2022
Svizzera

Il PS mantiene il suo ticket femminile, Jositsch escluso

Nel contesto della successione della consigliera federale Simonetta Sommaruga, il gruppo parlamentare socialista si è riunito venerdì a Berna per affinar...
18.11.2022
Svizzera

"Le affermazioni di Zelensky sul missile caduto in Polonia minano la sua credibilità"

Martedì 15 novembre, un missile ha colpito il villaggio polacco di Przewodow, a pochi chilometri dal confine ucraino, uccidendo due civili. Immediatamente si sono ...
18.11.2022
Mondo

"Le donne non vogliono mica essere elette solo perché sono donne”

"Le donne non vogliono mica essere elette solo perché sono donne, no?” È la domanda retorica posta dall'ex Consigliere federale Moritz Leu...
17.11.2022
Svizzera