Svizzera, 28 aprile 2022

Due scuole elementari di Zurigo vietano il calcio durante gli intervalli, "troppa violenza"

Due scuole elementari di Zurigo vieteranno ai loro allievi di giocare a calcio durante le pause a partire dal 2 maggio. Il divieto entrerà in vigore non appena gli alunni torneranno in classe dopo le vacanze di Pasqua, riferisce la "NZZ". I genitori delle scuole Borrweg e Friesenberg, che fanno parte della scuola Uetliberg, sono stati informati prima delle vacanze. La restrizione sarà in vigore per almeno un mese.

In una e-mail che la "NZZ" ha potuto visionare, si legge: "Il nostro mese di maggio è senza calcio". Si dice che le scuole abbiano preso questa decisione perché le partite di calcio portano regolarmente a conflitti. "I bambini si sono messi a terra a vicenda in modo teppistico e sono venuti a scuola dopo l'intervallo cantando canzoni di guerra", dice Martin Gehrig, preside della scuola Am Uetliberg. Inoltre, durante le partite i bambini continuavano a insultarsi
a vicenda. La direzione teme che i bambini si ispirino al comportamento degli hooligan negli stadi e che lo imitino a scuola.

Secondo quanto riferito, le scuole hanno cercato di risolvere il problema con diverse misure. Per esempio, è stato introdotto un sistema di semafori, dice il preside. Ma niente ha avuto un effetto a lungo termine, così le scuole hanno deciso di vietare temporaneamente il calcio all'intervallo. "I nostri cuori sanguinano", ha continuato il preside, sottolineando che la scuola è molto favorevole allo sport ed è stata premiata con il marchio del cantone di Zurigo "per una cultura scolastica favorevole allo sport".

Durante questa pausa forzata dal calcio, la scuola vuole discutere con i bambini la nozione di fair play e valori come il rispetto, la tolleranza e l'accettazione nel calcio. In caso di successo, il calcio dovrebbe essere permesso di nuovo da giugno.

Guarda anche 

“In casa Bellinzona tutto appare piuttosto nebuloso”

È fuori dal calcio che conta dal 2008, da quando portò il Bellinzona nella massima serie assieme a Marco Degennaro e Vladimir Petkovic e sfiorò la...
26.06.2022
Sport

Dopo la droga, gli abusi sulla compagna di vita

LUGANO - Fabio Macellari non è certo catalogabile in una ipotetica lista di campioni. Ma negli Anni Novanta del secolo scorso è stato indubbiamente uno...
24.06.2022
Sport

Angelo Renzetti nel Locarno? “Non faccio parte del club ma...”

LOCARNO - In Ticino il mondo del calcio sta vivendo profondi cambiamenti, Epocali, diremmo. A Lugano dopo l’era Renzetti, un anno fa si è aperta una nuo...
20.06.2022
Sport

Le sudamericane in palla, la svogliata Francia arranca

Mancano ancora cinque mesi all’inizio dei Mondiali del Qatar. Gli ultimi a 32 squadre, visto che dal 2026 (ahinoi) la rassegna iridata contemplerà...
20.06.2022
Sport