Magazine, 02 dicembre 2021

Leader no vax guarisce e cambia idea: «I vaccini salvano la vita»

Anche sul pass covid ha scelto un’altra rotta: “Non la penso come prima, ma è uno strumento che va aggiornato con criterio e buon senso”

TREVISO (Italia) – Fino a poco tempo fa era il leader dei no vax in Veneto, protestava contro i vaccini e il covid pass, ma dopo aver vissuto in prima persona la malattia e le conseguenze del contagio, Lorenzo Damiano ha cambiato idea. Una settimana di ricovero in terapia sub intensiva, evidentemente, hanno cambiato il suo modo di vedere il mondo. “Dico sì al vaccino perché salva la vita”, ha dichiarato al “Gazzettino”. Per quanto riguarda il pass, invece, “non la penso come prima ma è uno strumento che va aggiornato con criterio e buon senso”.
 
 
Il leader di “Norimberga 2” ha decisamente cambiato rotta: “A volte bisogna passare per una porta stretta per capire come sono le cose”. Lui che si era candidato a sindaco di Conegliano e parlava del virus come di una macchinazione e ripetutamente si era espresso per le cure domiciliari e aveva invocato una “Norimberga 2” contro i promotori delle vaccinazioni con i classici slogan contro la “dittatura sanitaria”, per il no Green Pass, per la libertà vaccinale e per le terapie mediche domiciliari.
 
 
“Negli scorsi giorni mi hanno tolto l’ossigeno, ora
sto bene, mi sto riprendendo e cammino. Quanto prima sarò pronto a far sapere a tutti quanto sia importante seguire collettivamente la scienza, quella che ti sana e ti salva. Qualcosa certamente non va, ma è un altro discorso da fare a livello geopolitico. Chiederò un incontro al Santo padre, sono pronto a essere un testimone di verità e sincerità affinché il mondo possa salvarsi”, ha spiegato.
 
 
“Sono stato sottoposto a una cura monoclonale. Ho passato tutto quello che dovevo passare, ora in ogni caso farò il vaccino, ma tutto il mondo scientifico deve compattarsi per combattere questo virus. Basta manifestazioni, basta talk show che mettono in confusione la gente, la scienza e le potenze mondiali uniscano le forze per dare una risposta a questa situazione. Il covid è un parametro per confrontarsi tra i Paesi più potenti, bisogna capire cosa sia successo, bloccare questa fonte del male, quest’arma micidiale”, ha continuato.
 
 
“Nel frattempo fatevi questo vaccino perché vi salva la vita. Un vaccino che deve essere autentico e condiviso nel mondo. Vinciamo questa battaglia e salveremo le prossime generazioni”, ha chiosato.

Guarda anche 

Ancora covid: Noè Ponti positivo dopo i Mondiali

LUGANO - Avevamo sperato, ma forse ci siamo illusi, di esserci lasciati alle spalle gli ultimi due tremendi anni condizionati dalla pandemia. Quest’anno, almeno per...
28.06.2022
Sport

“US Open? Non dipende da me: il vaccino non è un’opzione”

LONDRA (Gbr) – Novak Djokovic resta inflessibile sulle sue opinioni e sulle sue posizioni in merito al vaccino per il covid anche se questo dovesse costargli, co...
26.06.2022
Sport

A 17 anni apre un finto centro test covid e intasca milioni di euro

A Friburgo in Brisgovia, in Germania, un diciassettenne ha aperto un falso centro di test Covid e ha così guadagnato in modo fraudolento l'equivalente di quasi...
31.05.2022
Mondo

Dopo quasi due mesi, a Shanghai si comincia ad allentare il lockdown

Martedì le autorità di Shanghai hanno dichiarato di aver "sconfitto" il coronavirus e che non sono stati trovati nuovi casi positivi (escluse le s...
26.05.2022
Mondo