Sport, 07 novembre 2021

HCL, come una pietra rotolante

BERNA - Quinta sconfitta consecutiva. Adesso possiamo dirlo: il Lugano è alla deriva. Inaudito, incredibile, assurdo, vien voglia di dire. Ma la realtà dice che i bianconeri sono ormai fuori controllo: ci può stare la sconfitta contro lo Zurigo, forse la miglior squadra del torneo, ma il kappaò subito a Berna contro una compagine in evidente crisi (come la squadra di Mc Sorley) è l'ennesima dimostrazione che qualcosa non funziona all'interno del gruppo.


Le occasioni sprecate (per 5 minuti in 5 contro 4 nessun gol!) e gli errori nella fase difensiva confermano che a livello mentale il Lugano non esiste proprio. Le parole del coach canadese, poi, non convincono più
nessuno: dopo la sconfitta contro i Lions si era attaccato ai dettagli e ai rimbalzi del disco sbagliati. Mah... A Berna, per altro, lo si è visto benissimo: sembra che il puck bruci ogni volta che finisce sul bastone di un giocatore bianconero. Insicurezza, sfiducia e scarsa vena, insomma più una questione mentale che tecnica. E da questo punto di vista la pausa è decisamente benvenuta.


Ci sarà il tempo per recuperare gli ultimi infortunati e per rinsaldare le fila. A patto che tutti facciano autocritica: a cominciare dal tecnico canadese, che sino ad oggi proprio non ha convinto. Una domanda, a proposito: come mai ha lasciato in tribuna Hudacek, unico attaccante che ultimamente ha manifestato una certa lucidità?

Guarda anche 

Il Lugano si inchina: ora servirebbe l’impresa

LUGANO - 20 anni di attesa per 90’ senza vere occasioni da rete (e 2 gol subiti). Potremmo sintetizzare così quanto visto ieri sera a Cornaredo dove il Lugan...
05.08.2022
Sport

Lo sport ticinese fa gli auguri alla Svizzera

LUGANO – Un’immagine di Mattia Croci-Torti durante i festeggiamenti per la vittoria della Coppa Svizzera con tanto di bandiera elvetica in mano, un’altr...
01.08.2022
Sport

Bottani illumina, il Lugano non brilla ma rialza la testa

WINTERTHUR – Per il calcio spettacolo, prego ripassare (non che l’anno scorso il Lugano fosse spumeggiante, in effetti), ma viste le prime due sconfitte in ca...
01.08.2022
Sport

C’è il marchio finlandese sulla storia del Lugano

LUGANO - Con l’arrivo di Mikko Koskinen, Oliwer Kaski e Markus Granlund si allunga la lista di giocatori finlandesi ingaggiati dal Lugano. ...
26.07.2022
Sport