Sport, 04 ottobre 2021

«Scimmia a me?». È ancora problema razzismo in Serie A

Al termine del match Fiorentina-Napoli tre giocatori partenopei sono stati pesantemente insultati con epiteti razzisti

FIRENZE (Italia) – Un altro increscioso episodio di razzismo si è manifestato nel fine settimana in Italia sui campi da calcio della Serie A. A Firenze, al termine della sfida tra Fiorentina e Napoli, gli azzurri Osimhen, Anguissa e Koulibaly sono stati insultati da alcuni sostenitori dei padroni di casa con epiteti razzisti e ululati. Il difensore senegalese, ai microfoni
di Dazn, ha risposto agli insulti quando ha sentito la parola “scimmia”. 
 
 
“Hai detto scimmia a me? Vieni qui a dirmelo”, è stata la sua reazione.
 
 
Passano le partite, passano i giorni, i mesi e gli anni ma il problema razzismo resta sempre in primo piano nel mondo pallonaro.

Guarda anche 

Il Portogallo ci umilia. La Svizzera fa le valigie e torna a casa

DOHA (Qatar) – Portogallo-Svizzera 6-1. Il Mondiale qatariota della Nazionale finisce mestamente in una calda serata di dicembre contro una nazionale, quella lusita...
06.12.2022
Sport

56 partite allo stadio su 64: ecco lo Stachanov del Mondiale

DOHA (Qatar) – Ah, il Mondiale. Che passione! Verrebbe da dire così raccontando la storia di Gregory, tifoso 44enne polacco che in Qatar assisterà a 5...
06.12.2022
Sport

“La Svizzera può battere chiunque”

LUGANO - L’ex difensore della Nazionale rossocrociata e del Lugano Régis Rothenbühler è sicuro: a questa Svizzera nulla &egra...
06.12.2022
Sport

Fra il serio e il faceto, i voti ai protagonisti della settimana mondiale

LUGANO - GUFI: e poi sono i tifosi ticinesi a gufare quando gioca l’Italia. Sentita questa: in piazza del Sole a Bellinzona, un ragazzo di origini italian...
05.12.2022
Sport