Ticino, 08 settembre 2021

"Difficile pensare di controllare tutti"

"Da quanto si riesce a capire dalle comunicazioni fatte dal Consiglio federale sulla consultazione, osservo da un lato una preoccupazione legittima nel volerci tutelare. Dall’altro lato, però, vedo anche la difficoltà nel rendere effettivo quanto si vuole implementare", è l'opinione di Norman Gobbi.

I Cantoni dovranno esprimersi sulla proposta del Consiglio Federale di attuare un giro di vite per chi entra in Svizzera e non è vaccinato (oppure guarito dal Covid). Si vorrebbe richiedere un tampone negativo all'entrata nel Paese e un altro dopo alcuni giorni, o in alternativa si chiederebbe una quarantena.

Chiunque accede alla Svizzera, con qualsiasi mezzo, dovrebbe essere controllato. Complicato secondo quanto ha spiegato Gobbi al CdT.

Guarda anche 

'Cartellino rosso' per Locarno e Semine: arbitri in "protesta" fino al 10 ottobre

Gli arbitri non ci stanno e alzano la voce. Fino al prossimo 10 ottobre, Locarno e Semine non disporranno di arbitri a disposizione per le partite. La decisione &ndash...
20.09.2021
Ticino

Legittima difesa: dalla parte delle vittime

Il prossimo 26 settembre i cittadini dovranno votare, per la seconda volta, sull’iniziativa popolare «Le vittime di un’aggressione non devono pagare i c...
19.09.2021
Ticino

Di notte, con la musica e senza rispetto: rave illegale a Villa Saroli

Il Comando della Polizia città di Lugano comunica che la notte del 17 settembre, agenti della Polizia Città di Lugano hanno dovuto intervenire poco dopo la ...
19.09.2021
Ticino

Rissa tra Semine e Locarno, incontro sospeso

 Il big match di Terza Lega tra Semine e Locarno finisce...in rissa. Una violenta lite sfociata in una maxi rissa si è registrata nel secondo tempo tra il ...
19.09.2021
Ticino