Ticino, 22 giugno 2021

Lugano: condannato ed espulso un frontaliere dello spaccio

Un 62enne dominicano residente in Italia è stato condannato oggi a 2 anni e 8 mesi di carcere, in parte sospesi condizionalmente, per aver spacciato oltre 800 grammi di cocaina a Lugano.

Come si legge sul sito de La Regione, la corte presieduta dal giudice Siro Quadri ha pure deciso di espellerlo dalla Svizzera per 7 anni.

L’uomo, che non è un consumatore di cocaina, è stato riconosciuto colpevole di aver acquistato droga da suoi connazionali e di averla rivenduta in alcuni esercizi pubblici di Molino Nuovo “esclusivamente per lucrare”, come ha sottolineato la procuratrice pubblica Petra Canonica Alexakis. “La sua colpa è grave” ha tuonato la pp.

La difesa del dominicano ne ha invece chiesto l’assoluzione. Ma il giudice ha ritenuto più credibile l’accusa e ha deciso di condannarlo al carcere e all’espulsione. 

Guarda anche 

Il “piccolo grande” Ajoie manda al tappeto l’Ambrì

PORRENTRUY - I miracoli succedono ovunque, anche in terra giurassiana e in particolare a Porrentruy, dove ieri sera il “piccolo grande” Ajoie ha steso un...
19.09.2021
Sport

Pesanti condanne per un caso di corruzione alla SECO, "il più grave da decenni nella storia svizzera"

Per quindici giorni il Tribunale penale federale di Bellinzona nel mese di agosto si è occupato di uno dei più grandi casi di corruzione nella storia del...
19.09.2021
Svizzera

Fa ricorso per una multa per divieto di sosta, alla fine dovrà pagare 15 volte tanto

Succede, talvolta, che quando si fa ricorso per una multa, si riesce a farla annullare, o comunque ridurre l'importo, quando si è convinti di non aver commesso...
18.09.2021
Svizzera

Lugano e il problema dei “soli” 4 stranieri

LUGANO – Poche settimane prima dell’avvio della stagione, e con la Champions Hockey League che si stava avvicinando, alcuni rumors davano il Lugano sulla stra...
17.09.2021
Sport