Svizzera, 22 maggio 2021

Annullato il taglio del 30% dell'assistenza versata agli stranieri ammessi provvisoriamente

È illegale la riduzione del 30% dell’assistenza sociale applicata dal canton Berna nei confronti degli stranieri ammessi provvisoriamente in Svizzera.

Lo ha stabilito la prefettura bernese, annullando l’ordinanza voluta dal consigliere di Stato UDC Pierre Alain Schnegg.

La riduzione del 30% era entrata in vigore il 1° luglio 2020, per volontà del consigliere di Stato UDC Schnegg, titolare del dipartimento della sanità e della socialità. Ad essere toccate dalla riduzione erano solamente le persone ammesse provvisoriamente in Svizzera, vale a dire gli stranieri che non hanno ottenuto asilo ma che per vari motivi non possono essere rinviati nel loro Paese.

L’ordinanza voluta
da Schnegg stabiliva che dal 1° luglio 2020 una famiglia di cinque persone, per esempio, non avrebbe più ricevuto 2'364 franchi al mese per le proprie spese correnti, bensì solo 1'684.

L’associazione Avenirsocial ha però presentato denuncia contro l’ordinanza e ha ora ottenuto ragione. Come annunciato dalla stessa associazione, la prefettura ha giudicato l’ordinanza illegale e ha chiesto al governo di revocarla.

Anche gli stranieri ammessi provvisoriamente potranno quindi tornare a beneficiare degli stessi importi di assistenza concessi a tutte le altre persone. Non è dato sapere se avranno anche diritto a un rimborso degli aiuti non ricevuti in questi ultimi mesi.

Guarda anche 

Ada Marra chiede che le persone in assistenza non debbano più rimborsare gli aiuti ricevuti

"Per combattere la povertà, alcuni criteri di accesso all'assistenza sociale devono essere rivisti. La consigliera nazionale socialista Ada Marra ha prese...
11.06.2021
Svizzera

Richiedenti l'asilo in paesi extraeuropei, "la Svizzera segua l'esempio della Danimarca"

Perchè la Svizzera non segue l'esempio della Danimarca? Il paese nordico ha approvato settimana scorsa una legge per aprire centri di accoglienza per i migrant...
07.06.2021
Svizzera

La Danimarca bloccherà del tutto l’arrivo di nuovi migranti

La Danimarca vuole porre fine all'immigrazione indiscrimata sul suo territorio. Come riportato dai media, il paese nordico ha approvato giovedì 3 giugno una le...
04.06.2021
Mondo

Espulso nel 1997, è ancora in Svizzera (e probabilmente ci resterà)

La sua domanda d’asilo è stata respinta il 26 agosto 1997. Ma lui è ancora qui. E molto probabilmente potrà restarci, visto che nel frattempo i...
04.06.2021
Svizzera