Svizzera, 02 maggio 2021

Il PS si indigna con le guardie di confine: "Chiedere i documenti ai clandestini è repressione"

Il PS si indigna perché le guardie di confine fanno le guardie di confine. In un’interpellanza al Consiglio federale, il Consigliere nazionale ginevrino Christian Dandrès (nella foto) si è lamentato poiché – secondo quanto denunciato in febbraio da alcune asssociazioni “umanitarie” – nel canton Ginevra le guardie di confine avrebbero effettuato dei controlli dell’identità di alcune persone senza uno statuto legale in Svizzera, ovvero dei clandestini.

“L’impiego delle guardie di confine sulle strade pubbliche – scrive il consigliere nazionale PS nella sua interpellanza – corrisponde a una politica di repressione nei confronti delle persone che violano la legge federale sugli stranieri e sulla loro integrazione”.

Non solo. “Questa pratica – scrive ancora Dandrès – contribuisce a creare un clima quotidiano di paura e sfiducia tra le persone che partecipano alla vita economica e sociale del nostro Paese”. A detta del parlamentare socialista, i “sans-papiers” si sentirebbero presi di mira dalle guardie di confine.

Nella sua risposta a Dandrès, il Consiglio federale spiega tuttavia che “le guardie di confine sono autorizzate a effettuare controlli di merci e persone all’interno del Paese” e che “la verifica dei documenti d’identità e dei titoli di soggiorno è parte integrante di tali controlli”.

“L’Amministrazione federale delle dogane – spiega ancora il Consiglio federale – non controlla in modo mirato le persone senza statuto legale, né a Ginevra né in alcun altro luogo in Svizzera”.

Guarda anche 

Ritrovata morta a casa sua con ferite d'arma da fuoco

Una donna di 58 anni è stata ritrovata morta giovedì mattina presto nella sua casa di Vandœuvres, nel canton Ginevra, ha fatto sapere in un comunicato...
22.10.2021
Svizzera

Calcio in faccia sul campo di 4a Lega: kosovaro condannato a 30 mesi di carcere, ma non espulso

GINEVRA – Vi avevamo raccontato nel 2018 di quanto avvenuto su un campo di calcio del Canton Ginevra, in occasione della sfida tra Versoix e FC Kosova: una vera e p...
15.10.2021
Sport

Il Tribunale federale annulla l'assoluzione di un attivista per il clima che aveva imbrattato una filiale di Credit Suisse

Il Tribunale federale ha annullato l'assoluzione di un attivista per il clima che aveva imbrattato una filiale del Credit Suisse con vernice rossa a Ginevra nell'...
14.10.2021
Svizzera

Gli chiede di mettersi in fila al fast-food, questo lo tempesta di colpi: 4 anni di carcere e espulsione

Martedì, il tribunale penale di Ginevra ha condannato a 4 anni e mezzo di carcere un 27enne colombiano che aveva brutalmente picchiato due volte, nel giro di pochi...
29.09.2021
Svizzera