Sport, 26 marzo 2021

Stephan Lichsteiner nel Consiglio d’Amministrazione dell’Hockey Club Lugano

L’esperienza e la leadership di uno sportivo di altissimo livello al servizio del Consiglio d’Amministrazione e dell’intero club bianconero.

L’Hockey Club Lugano è orgoglioso di dare il benvenuto nella famiglia bianconera a Stephan Lichtsteiner che, in occasione della prossima assemblea degli azionisti, sarà proposto quale nuovo membro del Consiglio d’Amministrazione dell’Hockey Club Lugano SA.

Apprezzato a livello nazionale e internazionale per le sue qualità di calciatore ma anche per la sua personalità e il suo carattere, Lichtsteiner saprà certamente essere un eccellente ambasciatore del brand HCL in tutta la Svizzera per tifosi, sponsor e autorità.

Con valori come la disciplina, la costanza e lo spirito di sacrificio per arrivare al successo Stephan potrà inoltre rappresentare un modello per i giovani del club.

In un mondo in cui sport e scienza sono sempre più strettamente legati, Stephan potrà inoltre fornire all’organizzazione bianconera preziosi impulsi nello sviluppo dell’area medica, forte di quanto vissuto in prima persona nel suo percorso professionale.

Stephan Lichtsteiner è nato il 16 gennaio 1984 ad Adligenswil nel Canton Lucerna. È sposato dal 2010 con Manuela e ha due figli, Noe e Kim.

Nel corso della sua straordinaria carriera ha indossato le maglie di Grasshoppers (2001/2005), Lilla (2005/2008), Lazio (2008/2011), Juventus (2011/2018), Arsenal (2018/2019) e Augsburg (2019/2020).

Dopo aver trionfato in Patria con le cavallette, con sette scudetti consecutivi vinti con la maglia della
Juventus è divenuto il giocatore straniero più titolato della storia del calcio italiano. Con i colori bianconeri e con quelli della Lazio ha inoltre conquistato cinque volte la Coppa Italia e quattro volte la Supercoppa Italiana.

Tra il 2006 e il 2019 Lichtsteiner ha disputato 108 partite con la Nazionale rossocrociata, superato nella speciale classifica delle presenze solo da Alain Geiger e Heinz Hermann. Ha partecipato a tre edizioni finali dei Campionati del Mondo (2010, 2014, 2018) e due dei Campionati Europei (2008, 2016). A partire dall’Europeo nel 2016 in Francia ha indossato la fascia di capitano.

Undici stagioni, quasi 400 partite nel campionato italiano e una lunga fetta di vita trascorsa a Roma e a Torino gli hanno inoltre permesso di imparare la lingua di Dante e di avvicinarsi alla mentalità latina.

Così si è espresso il Presidente Vicky Mantegazza: “Sono veramente fiera di accogliere un esempio di cultura sportiva ai massimi livelli come Stephan nella famiglia bianconera. Ci siamo conosciuti negli anni e ho sempre apprezzato la sua professionalità, la sua attitudine ma anche la sua semplicità. Sono certa che saprà aiutarci nella nostra crescita in diversi settori del club”.

Queste le prime parole di Stephan Lichtsteiner:  “Sono molto felice e onorato di entrare nella famiglia bianconera e di poter mettere a disposizione del club la mia esperienza vissuta in un altro sport di squadra come il calcio. Per me sarà la prima volta in un organo dirigenziale e sicuramente una grande sfida e un’occasione per crescere e imparare qualcosa di nuovo”.

Guarda anche 

YB intrattabile e campione. Per il Lugano non c’è storia

BERNA – Forse la voglia e la fame di chiudere la questione titolo, specie dopo aver abbandonato a sorpresa l’obiettivo doppietta campionato-Coppa Svizzera, ha...
19.04.2021
Sport

Camila si mette in posa… i suoi tifosi protestano

MIAMI (USA) – 30 anni. Numero 86 del tennis mondiale. Camila Giorgi, soltanto qualche anno fa, sembrava destinata a una carriera promettente, ma nell’ultimo p...
02.04.2021
Sport