Sport, 22 gennaio 2021

Va bene il gioco, ma ora al Lugano serve la vittoria

A San Gallo i bianconeri dovranno ritrovare quel successo che manca da 6 partite

LUGANO – YB e poi San Gallo: non è certo una settimana facile quella che sta affrontando il Lugano di mister Jacobacci. Ma tant’è: il calendario è questo e i bianconeri che non vincono da 6 partite (4 pareggi e 2 sconfitte) hanno bisogno di tornare a godersi il dolce gusto della vittoria.
 
Mercoledì contro i gialloneri, Sabbatini e compagni non hanno sfigurato, specie nel primo tempo, ma hanno sprecato tanto, tantissimo, troppo, confermando la difficoltà cronica di questa squadra in zona gol. E i numeri parlano chiaro: il Lugano ha segnato 14 reti in 14 partite, una miseria! E i 20 punti conquistati sono un vero e proprio miracolo, dovuto specialmente a una difesa che così come è stata costruita è pressoché perfetta.
 
In casa Lugano tiene sempre banco il tema del rinnovo
del contratto di Maurizio Jacobacci che, però, nonostante tutto ora è chiamato a prendere in mano la sua squadra, il suo campionato e a cambiare qualcosa. Puntare o meno alla zona europea è un discorso che a gennaio è difficile da fare, ma sarebbe davvero un peccato tornare da San Gallo senza punti in cascina e con l’ombra di una crisi e di un vortice negativo che si avvicina.
 
Il mister ha diverse possibilità in attacco e deve trovare la giusta soluzione. Nei primi mesi della stagione ci ha provato con la vera punta, quella grossa e fisica, e non è andata bene. Ora dovrà provare a trovare la giusta soluzione sfruttando anche Abubakar e Ardaiz, ad esempio: Gerndt non segna dal 26 settembre (!) e il capocannoniere della squadra è Mattia Bottani con 3 reti all’attivo. Davvero troppo poco…

Guarda anche 

A Cornaredo sbarca Demba Ba!

LUGANO - Clamoroso colpo di mercato per l'FC Lugano che si è assicurato l'attaccante Demba Ba. Il 36enne in carriera ha giocato anche in Inghilterra e nell...
18.06.2021
Sport

Eriksen sarà operato al cuore!

COPENAGHEN (Danimarca) – Christian Eriksen verrà operato al cuore. Al centrocampista offensivo della Danimarca verrà impiantato un defibrillatore card...
17.06.2021
Sport

Italia-Svizzera e quella bomba disinnescata vicino allo Stadio Olimpico

ROMA (Italia) – Ieri sera, ahinoi, il campo ha parlato e ha emesso il suo verdetto chiaro ed inequivocabile: l’Italia è troppo forte al momento per que...
17.06.2021
Sport

A lezione di calcio: Svizzera, così si torna a casa

ROMA (Italia) – Un bel colpo d’occhio da parte dei numerosi tifosi svizzeri sugli spalti. L’urlo di Xhaka per caricare i suoi al termine del nostro inno...
17.06.2021
Sport