Sport, 22 gennaio 2021

Va bene il gioco, ma ora al Lugano serve la vittoria

A San Gallo i bianconeri dovranno ritrovare quel successo che manca da 6 partite

LUGANO – YB e poi San Gallo: non è certo una settimana facile quella che sta affrontando il Lugano di mister Jacobacci. Ma tant’è: il calendario è questo e i bianconeri che non vincono da 6 partite (4 pareggi e 2 sconfitte) hanno bisogno di tornare a godersi il dolce gusto della vittoria.
 
Mercoledì contro i gialloneri, Sabbatini e compagni non hanno sfigurato, specie nel primo tempo, ma hanno sprecato tanto, tantissimo, troppo, confermando la difficoltà cronica di questa squadra in zona gol. E i numeri parlano chiaro: il Lugano ha segnato 14 reti in 14 partite, una miseria! E i 20 punti conquistati sono un vero e proprio miracolo, dovuto specialmente a una difesa che così come è stata costruita è pressoché perfetta.
 
In casa Lugano tiene sempre banco il tema del rinnovo
del contratto di Maurizio Jacobacci che, però, nonostante tutto ora è chiamato a prendere in mano la sua squadra, il suo campionato e a cambiare qualcosa. Puntare o meno alla zona europea è un discorso che a gennaio è difficile da fare, ma sarebbe davvero un peccato tornare da San Gallo senza punti in cascina e con l’ombra di una crisi e di un vortice negativo che si avvicina.
 
Il mister ha diverse possibilità in attacco e deve trovare la giusta soluzione. Nei primi mesi della stagione ci ha provato con la vera punta, quella grossa e fisica, e non è andata bene. Ora dovrà provare a trovare la giusta soluzione sfruttando anche Abubakar e Ardaiz, ad esempio: Gerndt non segna dal 26 settembre (!) e il capocannoniere della squadra è Mattia Bottani con 3 reti all’attivo. Davvero troppo poco…

Guarda anche 

“Stati Uniti altro pianeta. Un pugilato d’alto livello”

LUGANO - Nel corso di una nostra precedente intervista del 21 novembre, il pugile ticinese di stanza in Italia Marius Antonietti ce lo aveva anticipato:&ld...
21.01.2022
Sport

Cori omofobi: divieto di stadio per 5 anni!

CITTÀ DEL MESSICO (Messico) – La Federcalcio messicana ha detto basta e ha deciso che qualsiasi tifoso venga sorpreso a urlare un coro omofobo durante le par...
20.01.2022
Sport

VIDEO – Coppa d’Africa, una papera pazzesca: Sangaré condanna la Costa d’Avorio

Mentre in Europa i campionati continuano a seguire il loro calendario, nel continente nero si sta tenendo la Coppa d’Africa. Come spesso accade il torneo per naz...
17.01.2022
Sport

L’HCL non si sblocca: è un 2022 da 0 in classifica

LUGANO – Non c’è proprio nulla da fare: la pausa natalizia, condita dal covid che ha condizionato e non poco la ripresa delle attività, ha inter...
17.01.2022
Sport