Ticino, 20 novembre 2020

Primi tagli al CineStar

Il Coronavirus, come noto, sta bloccando la cultura. Pochi spettatori possibili per le rappresentazioni e gli spettacoli hanno portato molti teatri e cinema a chiudere, ma anche le poche pellicole disponibili, dato che non si stanno girando i film previsti, hanno inciso sugli orari di apertura. E arrivano i primi licenziamenti.

Stando al Corriere del Ticino Online, la situazione al Cinestar di Lugano sarebbe critica. Almeno un terzo dei dipendenti, che in tutto sono una quindicina, avrebbe ricevuto la lettera di licenziamento.
Tutti i lavoratori sono assunti su chiamata a parte il direttore e un altro manager, e questo complica la questione. Infatti durante la prima ondata di Covid tutti avevano beneficato dell'indennità di lavoro ridotto, sino ad agosto, ma a settembre da Zurigo era stata inviata una dichiarazione dove si diceva che chi lavorava al CineStar da meno tempo avrebbe perso il posto.

Il cinema è chiuso da inizio novembre, anche a ottobre aveva tenuto aperto solo nei weekend. 

Guarda anche 

Cade da una pianta a Tegna: gravi ferite per una donna

La Polizia cantonale comunica che oggi, poco dopo le 10, nei pressi del "pozzo di Tegna", vi è stato un infortunio. In base a una prima ricostruzione, un...
18.05.2021
Ticino

Coronavirus in Ticino: la situazione attuale

Il sito del Cantone ha appena fornito l’aggiornamento odierno dei dati sull’emergenza Coronavirus. Alle 8:00 di oggi, martedì 18 maggio, si con...
18.05.2021
Ticino

A Locarno il PLR perde un pezzo pregiato

È esplosa una “bomba”, come la definisce il quotidiano La Regione, ieri sera durante la prima seduta del nuovo Consiglio comunale di Locarno.   ...
18.05.2021
Ticino

Viene investito sulle strisce mentre è in bicicletta, grave un 20enne

La Polizia cantonale comunica che oggi poco prima delle 18.30, un 62enne automobilista italiano domiciliato nel Locarnese circolava in via Tatti a Bellinzona in direzione...
17.05.2021
Ticino