Sport, 23 ottobre 2020

Da pilota a diva del porno: la storia di Renee che punta il dito verso i suoi ex boss

La 25enne ha corso con la svizzera Simona de Silvestro nella Bathurst 1000, mentre ora guadagna cifre esorbitanti nel mondo del porno

CANBERRA (Australia) – Nel 2015 l’australiana Renee Garcia correva in auto, come pilota nella Bathurst 1000, come compagna di scuderia dell’elvetica Simona de Silvestro nella serie V8 Supercars. Poco dopo, però, visti gli scarsi risultati ha deciso di abbandonare il volante, nonostante la sua grande passione per le corse, per dedicarsi… al porno.

Una scelta che le frutta quasi 300'000 franchi al mese, stando a quanto ha detto la stessa 25enne al sito porno “Only Fans”. “È stata la decisione migliore di tutta la mia vita”, dice con orgoglio sottolineando anche il suo successo sui social e l’appoggio del padre nella sua scelta.

/> Ma Renee ha brutti ricordi della sua carriera a quattro ruote, tanto da voler regolare i conti con i boss della sua vecchia scuderia. “Dicono di voler promuovere le donne. Vogliono una donna al volante, ma nel contempo non la vogliono davvero. Ero usata come una figura sessuale, come un mezzo pubblicitario”, ha sottolineato.

Il campionato Supercars, ovviamente, ha preso le distanze da quanto detto dalla 25enne e, già in passato, dal suo cambio di carriera, quando è diventato pubblico. “È divertente e contraddittorio. Mi hanno venduta come un bel guidatore in passato, mentre ora guadagno grazie alla mia bellezza”, ha spiegato al “Thelegraph”.

Guarda anche 

Video pedopornografici in una scuola media, “cosa intende fare il DECS?”

Un video con contenuti pedopornografici che circola in una chat di allievi di una scuola media è all'origine di un'interrogazione del granconsigliere Ma...
25.10.2022
Ticino

Navigano su siti porno: ricattati da hacker

SULMONA (Italia) – Diverse persone, tra cui molte giovanissime, si sono ritrovate una brutta sorpresa nella loro mail: un messaggio in cui venivano ricattati per 1&...
06.10.2022
Magazine

Presto servirà la carta d'identità per accedere alla pornografia online?

Il Consiglio nazionale ha approvato una mozione di Nik Gugger (PEV/ZH) che chiede che per accedere a contenuti pornografici online sia necessario identificarsi per verifi...
18.09.2022
Svizzera

Una folla incredibile… per annusare Valentina Nappi

CASORIA (Italia) – Fin da quando era stato annunciato, aveva fatto parlare e discutere. Alla fine è stato un successo da tutto esaurito. In tanti, infatti, s...
23.06.2022
Magazine