Svizzera, 13 ottobre 2020

Ruag licenzierà 150 persone nei mesi a venire

A fronte di un calo di oltre il 30% dei ricavi nel settore delle strutture aeronautiche e di un crollo degli utili dopo sette mesi di crisi pandemica, Ruag intende risparmiare e ha annunciato di voler tagliare fino a 150 posti di lavoro entro la fine del prossimo anno, come si legge in un comunicato stampa trasmesso lunedì ai media.

Nel comunicato stampa si legge inoltre che il gruppo bernese, presente anche in Ticino, perde attualmente quasi 3 milioni di franchi al mese, ma che vede un barlume di speranza con un aumento del 5% dei nuovi ordini rispetto all'anno scorso e addirittura un balzo del 10% se si tiene
conto dei disinvestimenti nel 2019.

Secondo l'amministratore delegato ad interim Urs Kiener, "è improbabile che il livello pre-crisi nel settore dell'aviazione torni ai livelli pre-crisi prima del 2024/25 al più presto. Di fronte a questa triste prognosi, dobbiamo ora intraprendere una profonda trasformazione per garantire il nostro futuro in modo sostenibile".

Ruag indica inoltre che tra i molti Paesi in cui il gruppo è attivo la Svizzera è quello più colpito. Per i dipendenti toccati dal piano di risparmi è previsto un piano sociale.

Guarda anche 

Da Sunrise licenziamenti massicci che toccano anche donne in congedo maternità

L'operatore telefonico Sunrise sta attualmente effettuando massicci licenziamenti che toccano quasi 170 dipendenti. Fra i collaboratori licenziati vi sono anche alcun...
15.02.2024
Svizzera

Migros annuncia una ristrutturazione che comporterà licenziamenti massicci

Migros vuole “ricentrarsi strategicamente” e ha annunciato una massiccia ristrutturazione che comporterà licenziamenti massicci. Tra le misure indicate...
03.02.2024
Svizzera

Nuovo licenziamento collettivo alla sede svizzera di Google

È passato un anno da quando il gigante tecnologico Google aveva annunciato l'eliminazione di 12'000 posti di lavoro in tutto il mondo, di cui circa 300 han...
30.01.2024
Svizzera

Record di licenziamenti nel 2023 (e il 2024 potrebbe essere peggio)

Il mercato del lavoro nel 2023 è stato caratterizzato da un numero record di ristrutturazioni e licenziamenti, stando a uno studio dalla società Rundsedt. &...
24.01.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto