Ticino, 01 ottobre 2020

Negati gli atti ai cinque procuratori. Ma come fanno a difendersi?

Colpo di scena nel caso dei cinque procuratori pubblici bocciati dal Consiglio della Magistratura. L’aspetto clamoroso – riporta Liberatv – è che i cinque pp non potranno accedere agli atti dove figurano le motivazioni che hanno portato al preavviso negativo. Il motivo? Lascia senza parole.

Il CdM – scrive il portale – ha negato l’accesso ai diretti interessati in quanto i dossier sono ritenuti “segreti”. Si tratta, in sostanza, di semplici preavvisi e non di giudizi definitivi.

L’eventuale riconferma dei Magistrati spetta al Gran Consiglio, chiamato a valutare anche l’inaudità severità dei giudizi firmati dal CdM, riassunti qui di seguito: “Mostra atteggiamenti intemperanti…. Denota una mancanza di equilibrio nel giudizio personale che può costituire un pericolo per l’mputato e causare danni all’ente pubblico… Ha avuto comportamenti poco trasparenti verso la dirigenza del Ministero pubblico... È stata rilevata una sua insufficiente presenza in ufficio…. Non ha dato alcun segnale di volersi mettere in discussione… Appare insicuro e poco autorevole. Ha un approccio poco dinamico e remissivo nell’affrontare il carico di lavoro…”.

La domanda che sorge spontanea è: come potranno difendersi i cinque pp se non possono sapere di cosa sono “accusati?”.

Guarda anche 

Dodici positivi alla casa anziani di Brissago

Il Dipartimento della sanità e della socialità (DSS) comunica che sono stati registrati dodici casi positivi all’interno di una casa per anziani. D...
31.10.2020
Ticino

404 contagi e un decesso in 24 ore

Nelle ultime 24 ore, in Ticino si registrano 404 contati da Coronavirus, quindi più di ieri. C'è stato un decesso e 33 persone sono state ricoverat...
31.10.2020
Ticino

A Lugano va in scena una protesta contro le misure anti Covid. Una giornalista colpita da una testata

"In strada e nelle carceri assassinati, nei lager ammucchiati: facile per i borghesi stare a casa tranquilli e viziati". Sono frasi forti quelle scritte e grida...
30.10.2020
Ticino

Don Guanella, due focolai portano a sette morti e 89 positivi (tra ospiti e personale)

Sette anziani, tutti definiti ultra noventenni e con patologie pregresse, sono deceduti per Covid alla casa anziani gestita dall'Opera Don Guanella di Maggi...
30.10.2020
Ticino