Ticino, 07 luglio 2020

Primo sì alla CPI per il caso dell'ex funzionario DSS condannato

La Commissione della gestione ha deciso per dare il via libera alla costituzione della Commissione parlamentare d’inchiesta (CPI) sul caso dell’ex funzionario DSS condannato per coazione sessuale. Questa mattina – riferisce la RSI – è stato firmato il rapporto che verrà sottoposto a settembre al Gran Consiglio.

La Commissione sarà composta da sette membri e presenterà i suoi risultati entro il febbraio del 2021. Alla CPI, dunque, il compito di fare luce su eventuali responsabilità dell’amministrazione cantonale e del Consiglio di Stato all’epoca dei fatti (inizio degli anni 2000). Tutti i partiti hanno firmato il rapporto ad eccezione del PLR.

Guarda anche 

Coronavirus in Ticino: la situazione attuale

Il sito del Cantone ha appena fornito l’aggiornamento dei dati sull’emergenza Coronavirus. Alle 8:00 di oggi, mercoledì 12 agosto, si contano 3...
12.08.2020
Ticino

Coronavirus: la situazione in Ticino

Il sito del Cantone ha appena fornito l’aggiornamento dei dati sull’emergenza Coronavirus. Alle 8:00 di oggi, martedì 11 agosto, si contano 3'...
11.08.2020
Ticino

Se ne è andato Oviedo Marzorini

Il mondo della politica è in lutto per la scomparsa oggi del 75enne Oviedo Marzorini. Avvocato e notaio, per 15 anni è stato in Gran Consiglio nelle fila...
10.08.2020
Ticino

La scuola riparte in presenza, ecco come

Come si ripartirà con la scuola a settembre? Se ne è parlato questa mattina in conferenza stampa con Norman Gobbi, Presidente del Consiglio di Stato,&n...
10.08.2020
Ticino