Mondo, 04 luglio 2020

Trump al monte Rushmore, "difenderemo l'America dal fascismo della nuova sinistra"

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha lanciato un feroce attacco contro la "cultura della cancellazione" - un concetto in voga che ha visto gli americani ostracizzati per aver espresso opinioni in contrasto con le narrative prevalenti sui mass media - definendolo il marchio di fabbrica del totalitarismo.

Esprimendosi all'evento "Salute America" in occasione del giorno dell'Indipendenza al Monte Rushmore, venerdì, Trump si è scagliato contro quello che definisce il "fascismo" della "nuova sinistra", fascismo che ha portato alla "cancellazione" di personaggi pubblici e di persone comuni, cacciati dalla società civile per le loro opinioni su questioni sociali polarizzanti, come la razza e il genere. 

"Mentre la cultura della cancellazione ha causato vittime in tutte le sfere della vita e in tutti i contesti politici, gli attivisti progressisti hanno usato i social media come armi per screditare coloro che non si conformano alle narrazioni tradizionali o alle loro opinioni politicamente corrette" ha spiegato il presidente che ha promesso di difendere i "bambini dell'America e lo stile di vita americano da questo assalto radicale".

Nel suo energico discorso, Trump ha anche denunciato la violenza dei manifestanti vista nelle proteste delle scorse settimane ha fatto riferimento a Antifa, un gruppo di radicali di sinistra che hanno fortemente contribuito alla distruzione e alla violenza vista nelle città americane da quando sono scoppiate le proteste contro la brutalità della polizia, scatenate dall'uccisione dell'uomo afroamericano George Floyd in custodia della polizia alla fine di maggio.

"C'è un nuovo fascismo di estrema sinistra che richiede una fedeltà assoluta. Se non si parla la sua lingua, non si eseguono i suoi rituali, non si recitano i suoi mantra e non si seguono i suoi comandamenti, allora si viene censurati, banditi, messi sulla lista nera, perseguitati e puniti", ha continuato.

Guarda anche 

Trump si congratula con la Svizzera in occasione della Festa nazionale

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha presentato sabato le sue congratulazioni alla presidente Simonetta Sommaruga e al popolo svizzero in occasione della festa...
02.08.2020
Svizzera

Estremisti di sinistra incendiano le auto di due Securitas accusati di razzismo

All'inizio di luglio a Neuchâtel, la statua del filantropo David de Pury, accusato di essersi arrichito con lo schiavismo, è stata imbrattata con della v...
28.07.2020
Svizzera

Giornalista si dimette dal New York Times e denuncia: "Oggi nei media regna il pensiero unico"

Dimettendosi dal New York Times, la giornalista Bari Weiss ha pubblicato una lettera in cui denuncia il degrado del giornalismo, e del suo (ex) giornale in particolare, o...
17.07.2020
Mondo

Da Rushdie a J.K. Rowling: 150 intellettuali contro la "cultura gogna" della sinistra

150 personalità tra intellettuali, scrittori, artisti e pensatori ha firmato una lettera per denunciare quella che ritengono essere un clima di "gogna pubblic...
09.07.2020
Mondo