Sport, 19 marzo 2020

Constantin senza mezze misure: licenziati tutti i giocatori del Sion

Il presidente dei vallesani ha preso questa misura con effetto immediato per “cause di forza maggiore”

SION – Siamo abituati alle sue uscite senza mezze misure, ma questa volta Christian Constantin ha sorpreso davvero tutti: il presidente del Siona a causa del coronavirus ha deciso di licenziare tutti i suoi giocatori. Contratto risolto con effetto immediato e senza preavviso.

Lo stesso Constantin ha spiegato al “Blick” le sue motivazioni: “Siamo privati delle entrate, ci è proibito di offrire loro il lavoro e per loro è vietato svolgere la propria professione. Sono motivi validi e di forza maggiore”.

All’inizio il presidente dei vallesani aveva proposto ai giocatori un accordo di breve durata con salari massimi di 12'350 franchi, ovvero quelli assicurati dall’assicurazione contro la disoccupazione, ma la richiesta era stato rimandata al mittente perché i giocatori avevano considerato i tempi troppo stretti, visto che una risposta sarebbe dovuta arrivare entro ieri.

Niente lavoro ridotto, insomma, direttamente il licenziamento.

Guarda anche 

Da oltre Gottardo regna l’indifferenza e la maleducazione!

Mettiamo che un giorno la Svizzera fosse travolta da una malattia letale, molto contagiosa che però rimane principalmente confinata alla parte tedesca del paese. I...
10.04.2020
Opinioni

Si dichiarano diplomatici e mettono in difficoltà il carabiniere a un controllo (VIDEO)

In queste settimane di emergenza coronavirus uscire di casa per gli italiani è diventato decisamente complicato. Per uscire di casa, qualsiasi sia il motivo, il ci...
10.04.2020
Mondo

Boris Johnson è uscito dalla terapia intensiva

Il primo ministro britannico Boris Johnson è uscito giovedì dal reparto di terapia intensiva dell’ospedale St. Thomas di Londra, dove era stato ricove...
10.04.2020
Mondo

"La peggiore crisi economica dalla Grande Depressione"

"La peggiore crisi economica dalla Grande Depressione" del 1929. Questa è la triste previsione della direttrice generale del Fondo monetario internaziona...
09.04.2020
Mondo