Sport, 12 gennaio 2020

Abbandona il campo per razzismo: la Federazione gli offre un posto di lavoro

Il portiere Omar Daffe è stato assunto dall’Ufficio Antirazzismo della Lega Nazionale Professionisti di Serie A

MILANO (Italia) – Il razzismo nel mondo del calcio non smette di esistere, nonostante tutti i tentativi di club, giocatori e federazioni. Ma dall’Italia arriva la notizia di un nuovo passo avanti per combattere uno dei mali del calcio internazionale.

La notizia riguarda Omar Daffe, portiere della Agazzanese, squadra emiliana che milita in Eccellenza, che il 24 novembre aveva lasciato un campo di calcio dopo aver subito un’offesa razzista dalla tribuna. Daffe ha assunto un ruolo importante in Federazione, essendo stato assunto a tempo indeterminato come responsabile dello staff del nuovo Ufficio Antirazzismo della Lega Nazionale Professionisti di Serie A.

Il 38enne è senegalese di nascita ma italiano dal 2008: si occuperà di creare e sviluppare campagne contro il razzismo per la Serie A, stando quanto riportato dalla stampa italiana.

Guarda anche 

Coronavirus: il pallone non rotola, il calcio svizzero si ferma

BERNA - Se l'hockey ha deciso di andare avanti per la sua strada - anche a causa del calendario molto stretto - e di disputare comunque le ultime partite della regula...
28.02.2020
Sport

Coronavirus. Allenatore non è ammalato, ma è italiano: sospeso dal club!

BUDAPEST (Ungheria) – Il problema del Coronavirus è sicuramente da prendere con le pinze, da trattare con i guanti, ma a volte la psicosi fa prendere scelte ...
28.02.2020
Sport

Coronavirus: arrivano gli italiani, si chiudono i negozi

LIONE (Francia) – Il Coronavirus è arrivato anche in Svizzera, anche in Ticino, e tutti i casi registrati fin qui nel nostro Paese sono legati in qualche mod...
28.02.2020
Sport

Coronavirus, l'Italia sospende Dublino e i rinvii di richiedenti l'asilo

Tramite un comunicato trasmesso ieri ai media, la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha reso noto che l'Italia ha deciso unilateralmente di sospendere, fino a...
27.02.2020
Svizzera