Sport, 06 dicembre 2019

Natale si avvicina: Renzetti porterà in dono la cessione del club?

Il presidente bianconero sta valutando tutte le opzioni in suo possesso: vendere entro le vacanze natalizie potrebbe essere l’obiettivo concreto

LUGANO – La classifica è tornata a sorridere, in attesa dell’importantissima trasferta di domani a Neuchâtel, e in casa Lugano si è tornati a parlare di cessione. Non di giocatori, ma del club. Dopo i tentennamenti di quest’estate, quando il passaggio di proprietà a Leonid Novoselskiy è sfumato sul più bello, questa volta dovremmo davvero esserci. Il presidente Renzetti è sempre più convinto, per il bene del club, a cedere lo scettro, a passare la mano, a dare un futuro ben più radioso a quella “creatura” che in questi anni ha fatto crescere a dismisura.

La situazione è abbastanza nota: le offerte ci sono – le offerte, al plurale – sia da parte del gruppo britannico che dall’Italia, ma per ora è e resta tutto in stallo. Anche perché fino al momento delle firme, in queste situazioni, nulla può essere dato per scontato. Ma è anche nota la volontà del presidente di compiere questo grande passo, nonostante resti una piccola possibilità che alla fine tutto salti.

Insomma, non resta che aspettare e attendere l’avvicinarsi del Natale. Chi lo sa che nel sacco bianconero sotto l’albero non si scarti un regalo ricco e importante che possa regalare serenità economica a tutto il club luganese.

Guarda anche 

Il nuovo acquisto del campionato di terza divisione: ha 75 anni!

IL CAIRO (Egitto) – Qualche giorno fa Kazuyoshi Miura aveva stupito tutti, rinnovando il suo contratto con l’FC Yokohama a 53 anni: il rinnovo dell’ex g...
24.01.2020
Sport

GALLERY – In campo trascina il Milan, fuori Theo infiamma Elisa

MILANO (Italia) – Sta facendo le fortune di Stefano Pioli e di tanti fantallenatori: Theo Hernandez, fin qui, è il capocannoniere del Milan: da terzino sinis...
23.01.2020
Sport

Tu chiamale follie da calendario: in LNA una classifica che non rispecchia la realtà

LUGANO – 55 punti in 40 partite, 6° posto in campionato: se il bottino ottenuto fin qui in campionato dal Lugano non è certo da montarsi la testa, la pos...
23.01.2020
Sport

“A Lugano ho fatto degli errori… Il ballo e la cucina: dopo l’esonero ero carico”: Celestini parla del suo addio

LUCERNA – La scorsa primavera era l’allenatore che per la seconda volta in tre anni aveva riportato il Lugano in Europa League, pochi mesi dopo Fabio Celestin...
23.01.2020
Sport