Svizzera, 23 settembre 2019

Si travestono da giocatori da pallavolo per cercare di entrare in Svizzera

È uno stratagemma quantomeno fantasioso quello tentato da un gruppo di dieci clandestini siriani all'aeroporto di Atene. I dieci siriani hanno cercato di travestirsi da giocatori di pallavolo per cercare di imbarcarsi per un volo diretto a Zurigo. Ma gli è andata male e sono stati arrestati ancora prima di poter salire sull'aereo.

Come riporta "20 minutes", che cita fonti della polizia greca, i dieci si erano vestiti con la stessa tuta sportiva fingendo di essere una squadra di pallavolo.

Sperando che il loro travestimento potesse aiutarli a eludere i controlli aeroportuali, i dieci uomini, che avevano con loro anche due palloni da pallavolo e portavano le stesse valigie, sono stati smascherati quando gli sono stati controllati i documenti di identità all'aeroporto di Eleftherios Venizelos.

Entrati illegalmente in Grecia, sono stati arrestati quando le autorità hanno scoperto che i loro documenti erano falsi. Secondo fonti della polizia, i siriani, che volevano andare a Zurigo, erano in possesso di passaporti ucraini falsi.

Guarda anche 

“Non ho più sintomi, eppure il tampone è ancora positivo”. Moglie e figli sono in Svizzera

ROMA (Italia) – Sono passati circa 10 giorni da quando Nicola Porro, noto giornalista italiano, ha annunciato di aver contratto il coronavirus. Le sue condizioni or...
23.03.2020
Magazine

Arriva l’ufficialità: annullati i nostri Mondiali di hockey!

ZURIGO – Lo si immaginava, lo si supponeva e si attendeva soltanto l’ufficialità che è arrivata in questi minuti: i Mondiali di hockey su ghiacc...
21.03.2020
Sport

Migliaia di svizzeri sono bloccati all'estero

Le vacanze e i soggiorni all'estero di migliaia di cittadini svizzeri si sono rapidamente trasformati in un incubo nelle scorse. Con le restrizioni al traffico aereo ...
19.03.2020
Svizzera

Migranti: la minaccia turca

Mentre in queste settimane non si parla che quasi esclusivamente e comprensibilmente dell’emergenza generata dalla pandemia da Coronavirus, molto poco si dice di un...
15.03.2020
Mondo