Mondo, 04 settembre 2019

Italia, candidata della Lega insultata e minacciata: “Muori pu**ana”

Daniela Gulino, candidata della Lega a Sindaco a Malnate, cittadina italiana della provincia di Varese, ha ricevuto una busta contenente un proiettile e una lettera con minacce di morte e insulti e con un immagine che è fontomontaggio con Matteo Salvini al posto di Aldo Moro, imbavagliato e legato dalle Brigate Rosse. Sotto la foto c’era infine scritto: “Crepa puttana salviniana. “Giulino troia il popolo ha parlato”.“Basta nazisti al Governo”. Infine: “Gulino trema!!! Gulino presto appesa!!!”.

“Ho trovato una busta indirizzata a me nella buca delle lettere – ha scritto Gulino -. Ho notato fin da subito, dalla pesantezza, che ci fosse qualcosa di strano. Sono senza parole, non
mi sarei mai aspettata, a mesi dalla fine della campagna elettorale, tutto questo. Ma non mi lascerò certo intimorire. Vado avanti nel mio impegno per tutti i cittadini che hanno avuto fiducia in me”.

La vicenda non ha suscitato, per ora, grandi reazioni dal mondo politico italiano e ora Gulino ha ricevuto solidarietà solo dal leader del suo partito, Matteo Salvini. “Non ho parole – ha scritto su Facebook il ministro dell'Interno italiano -. Busta con insulti irripetibili e due proiettili.  Solidarietà e un grande abbraccio a Daniela, già candidata sindaco della Lega a Malnate (Varese) e oggi consigliere comunale. Spero che vi prendano, le vostre minacce non ci fermeranno“.

Guarda anche 

"Sindacati dalla parte dei frontalieri, contro i residenti"

La Lega dei Ticinesi, tramite un comunicato stampa, si dice sconcertata per una manifestazione prevista sabato 25 maggio a Como, organizzata tra gli altri anche da sindac...
16.05.2024
Ticino

“Sogno ancora la NHL: prima però voglio i playoff”

BOLZANO (Italia) - La scorsa settimana si sono tenuti a Bolzano i Mondiali di hockey del gruppo B, durante i quali ha esordito con la maglia azzurra l’attaccan...
17.05.2024
Sport

Aveva urlato "allah akbar" e causato l'evacuazione di una scuola, non verrà punito

Il richiedente l'asilo che lo scorso 8 dicembre era entrato nel cortile di una scuola di Cortaillod, nel canton Neuchâtel, urlando minacce che avevano causato l...
08.05.2024
Svizzera

“Statuto S e Rom, il Ticino come Berna?”

I beneficiari dello statuto S sono ora rom senza legami con l'Ucraina? È quanto si chiede il gruppo parlamentare della Lega dei Ticinesi in gran consiglio che ...
07.05.2024
Ticino

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto