Mondo, 14 febbraio 2019

Il leopardo nero? Esiste davvero! La scoperta di Will Burrard

Tutti ne parlavano, in pochi lo avevano visto. Il leopardo nero selvatico in Kenya era considerato una vera e propria leggenda. Gli abitanti ne parlavano con rispetto, i giovani ci scherzavano sopra ma pochi, pochissimi lo avevano mai visto prima. Da qualche giorno, però, circolava la voce che il mammifero più elusivo del mondo si aggirasse di notte nella contea del Laikipia.

Una voce che è giunta all’orecchio di Will Burrard-Lucas, un fotografo britannico che da anni si interessa di questa rarissima specie. Il coraggioso fotografo si è mosso con tutta la sua attrezzatura fatta di trappole, sensori luminosi wireless e si è messo sulle tracce di una
delle leggende viventi. L’ultima fotografia di questo animale risale al 1909… Dopo giorni di intese ricerche, Will Burrard è finalmente riuscito a coronare il suo sogno.

“Una mattina ho dato una rapida occhiata all' ultima trappola, non aspettandomi di trovare molto - ha affermato Will sul suo blog - e mentre passavo in rassegna le immagini sul retro della macchina fotografica, mi sono fermato e ho sbirciato una fotografia senza comprenderne subito il valore... Vedevo un paio di occhi circondati da cerchi oscuri... Un leopardo nero! Non ci potevo credere e ci sono voluti alcuni giorni prima che mi rendessi conto di avere realizzato il mio sogno”.

Guarda anche 

Migliaia di giovani in piazza contro la censura di Internet imposta dall'UE

Da diverse settimane molte città europee, in particolare in Germania, sono teatro di manifestazioni di giovani (e meno giovani) contrari alla legge sul copyright a...
23.03.2019
Mondo

Si dicono favorevoli ad accogliere un migrante, ma quando gliene viene messo uno davanti si rifiutano

Curioso e simpatico esperimento quello ideato dall'emittente svedese Samnytt TV. In un reportage intitolato "Le persone vogliono davvero ospitare immigrati a cas...
23.03.2019
Mondo

"Ho agito perché sentivo le voci dei bambini morti in mare"

Ousseynou Sy, l'autista che ha dirottato lo scuolabus con a bordo 51 ragazzini, potrebbe colpire ancora. È quanto hanno deciso i pm milanesi, i quali...
23.03.2019
Mondo

Facebook, password non sicure: 600 milioni di account a rischio

Facebook ha ammesso che per anni ha conservato le password di milioni di utenti senza criptarle, conservandole in un documento di testo accessibile a migliaia di dipenden...
23.03.2019
Mondo
x