Magazine, 11 dicembre 2018

Una morte assurda: 15enne folgorata dallo smartphone

Irina Rybnikova era una campionessa del pancrazio è rimasta folgorata quando il telefono è caduto in vasca mentre faceva il bagno

BRATSK (Russia) – Smartphone-adolescenti: un binomio ormai indivisibile al giorno d’oggi. I ragazzi non riescono mai a staccarsi dal telefonino, immortalando ogni momento della giornata, portandoselo ovunque, anche in bagno. È stato il caso della 15enne Irina Rybnikova che ha pagato con la vita questa abitudine.

La ragazzina aveva messo lo smartphone in carica prima di entrare in vasca da bagno, ma il telefono è caduto proprio in vasca. Irina è morta folgorata nella sua casa di Bratsk, in Russia. Era una campionessa di pancrazio, uno sport di combattimento che si praticava nell’antica Grecia.

“Sognava di diventare campionessa del mondo”, ha spiegato un’amica. “I nostri cuori sono spezzati”, ha replicato la sorella a “Komsomolskaya Pravda”. Tutta la federazione sportiva ha ricordato la 15. “Se il telefono non fosse stato attaccato alla corrente la tragedia non sarebbe accaduta”, ha spiegato Yury Agrafonov, capo del dipartimento radio-elettronica della Irkutsk State University.

Guarda anche 

Tragedia in pista: muore centrato dalla moto di un avversario

MONTMELÒ (Spagna) – Tragedia nel mondo del motociclismo: alle 24 Ore di Catalogna, sulla pista di Montmelò, ha perso la vita Aurelio Martinez, pilota ...
07.07.2019
Sport

Asfissia acuta: così è morta Florijana Ismaili

MUSSO (Italia) – L’autopsia sul corpo privo di vita di Florijana Ismaili ha stabilito l’esatta causa della morte della calciatrice dell’YB e della...
05.07.2019
Sport

Trovato senza vita il corpo di Florijana Ismaili

MUSSO (Italia) - La notizia più brutta, ma anche quella ormai più probabile, è arrivata: il corpo di Florijana Ismaili è stato ritrovato nelle...
02.07.2019
Sport

Tesillo shock, teme la stessa fine di Escobar: “Ho sbagliato il rigore e mi vogliono morto”

BOGOTÀ (Colombia) – Vive con la paura, vive con il ricordo di quanto avvenuto nel 1994 ad Andrés Escobar, che venne ucciso per aver realizzato l&rsquo...
02.07.2019
Sport