Sport, 01 dicembre 2018

Francia, i genitori chiamano il figlio Griezmann-Mbappé: arriva il “no” del Comune

La coppia, residente a Brive-la-Gaillarde, ha ricevuto il divieto da parte del Municipio e il caso è finito in tribunale

BRIVE-LA-GAILLARDE (Francia) – In tanti, per amore del calcio e dello sport, hanno dato il nome del loro idolo ai propri figli. Un esempio? A Napoli sono tantissimi quelli che si chiamano Diego, in onore di Maradona. Ma forse questa volta i genitori hanno esagerato.

Nel comune di Brive-la-Gaillarde, infatti, nel mese di novembre è nato un bambino a cui è stato affidato il nome Griezmann-Mbappé, in onore dei due attaccanti che hanno guidato la Francia sul tetto del Mondo. Il Comune si è opposto a tale decisione e tutto è approdato in Tribunale.

Tale vicenda sta creando parecchie discussioni presso la Procura della Repubblica, visto che in base alle leggi vigenti in Francia, i genitori possono scegliere liberamente il nome del loro bambino, a parte in quei casi in cui il cancelliere può bocciare la scelta. Tra questi, secondo l’articolo 57, c’è il divieto di dare nomi che possano danneggiare l’interesse del bambino, che risultassero troppo complicati o che si riferiscano a qualche personalità screditata dalla storia.

Toccherà quindi al Tribunale pronunciarsi per poter dare finalmente un nome di battesimo al bambino: se dovesse arrivare il rifiuto e i genitori decidessero di non cambiarglielo, gliene verrebbe assegnato uno di ufficio.

Guarda anche 

GALLERY – In campo trascina il Milan, fuori Theo infiamma Elisa

MILANO (Italia) – Sta facendo le fortune di Stefano Pioli e di tanti fantallenatori: Theo Hernandez, fin qui, è il capocannoniere del Milan: da terzino sinis...
23.01.2020
Sport

“A Lugano ho fatto degli errori… Il ballo e la cucina: dopo l’esonero ero carico”: Celestini parla del suo addio

LUCERNA – La scorsa primavera era l’allenatore che per la seconda volta in tre anni aveva riportato il Lugano in Europa League, pochi mesi dopo Fabio Celestin...
23.01.2020
Sport

Saluto romano in curva. La UEFA impone la multa: soldi chiesti ai tifosi

ROMA (Italia) – “La invitiamo a prendere contatto con la società per concordare una modalità di risarcimento”. Con questo testo la Lazio h...
21.01.2020
Sport

Più soldi e meno carriera: la scelta di Junior fa felice il suo portafoglio

LUGANO – “Non voglio più giocare a Lugano, voglio guadagnare di più”. Con queste parole, più o meno, Junior ha messo Angelo Renzett...
21.01.2020
Sport