Ticino, 29 ottobre 2018

Rissa tra asilanti a Chiasso, Pantani: "Risultato del far entrare tutti"

Per la municipale di Chiasso Roberta Pantani la rissa di ieri che ha visto coinvolto un gruppo di richiedenti l'asilo ospiti del Centro di registrazione (vedi articoli allegati) non è che la conseguenza di un sistema di asilo "che fa entrare tutti" e che solo in un secondo luogo verifica se il richiedente abbia motivi fondati per chiedere asilo. "Fino a quando la regola è che tutti hanno diritto di entrare poi si vedrà se il diritto di asilo verrà concesso ci ritroveremo con situazioni simili" scrive Pantani, raggiunta per un commento.

Ciò che è accaduto "non è altro che l'ennesima dimostrazione che i centri di registrazione e di procedura così organizzati non funzionano" afferma la la vicesindaco della cittadina di confine, che ricorda come non sia la prima volta che succedono fatti simili. Inoltre, Pantani lascia intendere in futuro la situazione del basso mendrisiotto in materia di richiedenti l'asilo potrebbe ancora peggiorare: "a Chiasso nel Centro di registrazione oggi ci sono 134 posti e la situazione la conosciamo…riflettiamo invece su cosa potrebbe succedere nel nuovo Centro sul Pian Faloppia, dove i posti saranno oltre 350…”.

Guarda anche 

Afflusso di ucraini, c'è chi vuole porre dei limiti

"La solidarietà verso i profughi ucraini comincia ad erodersi" titola domenica il "SonntagsZeitung", che riporta che i primi politici stanno me...
16.05.2022
Svizzera

Richiedente l'asilo aggredisce e uccide la moglie durante una lite

Poco dopo le 2 di domenica, la polizia cantonale bernese è stata informata che era scoppiata una lite tra una coppia nel centro di alloggio collettivo di Büre...
25.04.2022
Svizzera

La Confederazione vuole spendere 3'000 franchi per ogni rifugiato ucraino

Quando è stato deciso di attivare lo status "S" per i rifugiati ucraini, il Consiglio federale non aveva allora previsto un "forfait d'integr...
26.03.2022
Svizzera

Da subito i trasporti pubblici sono gratuiti per i rifugiati ucraini

Finora, i rifugiati ucraini potevano viaggiare gratuitamente sui trasporti pubblici dal loro arrivo in Svizzera alla loro destinazione finale. D'ora in poi, potran...
22.03.2022
Svizzera