Mondo, 16 luglio 2018

Storico faccia a faccia tra Trump e Putin

Il presidente americano Donald Trump e quello russo Vladimir Putin si sono visti oggi a Helsinki, in Finlandia, nel palazzo presidenziale.

Il faccia a faccia è durato due ore e dieci minuti ed è stato definito da Trump "un inizio molto buono" facendo riferimento ai rapporti tra i due Paesi. "Il mondo ci sta osservando", aveva detto il presidente americano in una breve dichiarazione ai giornalisti prima dell'inizio del vertice. Trump ha anticipato che ci sono diverse cose di cui parlare, dal commercio "e dell’amico Xi" (riferendosi al presidente cinese Xi Jinping ), al nucleare. "Andare d’accordo è una buona cosa, il mondo vuole vederci andare d’accordo". Al centro della discussione anche il nucleare: "Abbiamo il 90% delle armi nucleari del mondo e questa non è una buona cosa", ha osservato Trump.

 
Da parte sua Putin ha detto che è "un piacere" incontrare il suo omologo americano. Ed ha aggiunto, dopo l'attesa stretta di mano con Trump, che "è arrivato il momento di parlare sul serio delle nostre relazioni e dei problemi del mondo".
"Mi piacerebbe congratularmi con te per l'ottima edizione della Coppa del Mondo, una delle migliori in assoluto - ha aggiunto Trump -. E anche per la tua squadra che sta facendo così bene". Il presidente Usa ha rivelato di aver visto "un bel po'" di partite.


"Dobbiamo lasciare dietro le spalle questo clima da guerra fredda, non c’è bisogno dello scontro, la situazione è cambiata, bisogna affrontare le sfide comuni, il terrorismo sempre in crescita e il crimine internazionale, per non parlare dei problemi economici e ambientali", ha affermato Putin in conferenza stampa con Donald Trump. E poi ha aggiunto: "I negoziati di oggi sono stati cruciali per frenare la proliferazione delle armi nucleari".

/>
In merito alle presunte ingerenze russe nella campagna elettorale Usa che ha portato Trump alla Casa Bianca, Putin ha ribadito: "Ripeto ciò che ho già detto in molte occasioni: la Russia non ha mai interferito né mai interferirà negli affari interni americani, qualsiasi materiale dovesse venire alla luce, lo potremmo analizzare insieme, attraverso i gruppi sulla sicurezza informatica". E Trump ha affermato che il Russiagate "è una farsa senza prove ed è stato un disastro per i due paesi. La mia campagna è stata onesta, ho battuto con facilità Hillary Clinton e la batterei di nuovo. È una vergogna che ci sia questa inchiesta, io non conoscevo Putin e non c’è stata nessuna collusione".


Prima del summit Trump aveva accusato le precedenti amministrazioni di aver rovinato i rapporti tra i due paesi, rapport deteriorati anche per colpa delle investigazioni, per ora senza seguito, riguardo presunte ingerenze russe nelle elezioni americane, « una caccia alle streghe » come la chiama l'inquilino della Casa Bianca.


Sulle presunte ingerenze russe Putin ha ribadito la sua estraneità pur ammettendo di aver voluto che fosse Trump a vincere. «Sî, volevo fosse Trump a vincere perchè durante la campagna elettorale diceva di voler normalizzare le relazione tra Stati uniti e Russia » ha affermato il presidente russo rispondendo ad una domanda sulla questione postagli da un giornalista precisando che « la Russia non ha mai interferito nè interferirà mai nella politica interna americana », cosa che, « è stata ripetuta più volte » e dicendosi disponibile a collaborare con gli investigatori americani se necessario.


(Fonti: rt.com, ilgiornale.it)

Guarda anche 

"Una mowgli moderna", bambina tratta in salvo dopo 5 anni passati nell'immondizia senza contatti con il mondo esterno

Agenti di polizia con indosso tute di protezione chimica hanno salvato una bambina di cinque anni “incapace di parlare e con nessuna abilità sociale" ch...
11.03.2019
Mondo

La "Casa degli orrori", i genitori ammettono le torture

David e Louise Turpin, accusati di aver rapito, incatenato e maltrattato dodici dei loro tredici figli nella loro "casa degli orrori", si sono dichiarati colpev...
23.02.2019
Mondo

I media di mezzo mondo lo hanno diffamato ingiustamente, ora chiede i danni per 250 milioni di dollari

Uno dei ragazzi facente parte del gruppo di cattolici che è stato preso di mira da innumerevoli media durante un confronto con un manifestante indigeno (ne parlava...
21.02.2019
Mondo

Arrestata una coppia di vegani, il loro figlio era in fin di vita

Una coppia di vegani sono stati arrestati negli USA a causa delle condizioni critiche in cui si trovava il loro figlio di pochi mesi. "Non ho mai visto un bambino...
21.02.2019
Mondo
x