Sport, 01 luglio 2018

Portieri sugli scudi, ma a ridere è la Croazia

Una partita infinita ha premiato Rakitic e compagni che si sono imposti per 4-3 dopo i rigori

NIZHNY NOVGOROD (Russia) - Il secondo quarto di finale del Mondiale russo metterà di fronte la Russia e la Croazia.

 

Se i padroni di casa oggi pomeriggio avevano superato ai rigori la Spagna, i croati hanno fatto lo stesso contro la Danimarca al termine di una sfida che si è accesa come di incanto nei primissimi istanti e nei minuti finali dei supplementari.

 

Sì perché, pronti via ed ecco prima la rete di Jorgensen (1’) poi quella di Mandzukic (4’) che hanno un po’ illuso tutti: la sfida, infatti, da quel momento non è più decollata fino al 116’ quando Modric si è fatto ipnotizzare da Schmeichel dagli 11m, sciupando un vero e proprio match point.

 

Il portiere danese si è poi ripetuto ancora due volte nella serie finale dei rigori, ma il suo omologo croato, Subasic, ha saputo fare ancora meglio parandone addirittura tre!

 

È toccato a Rakitic, uno che ha fatto tutte le giovanili nelle nazionali svizzere, trasformare il rigore decisivo, cancellando l’errore di Euro 2008 - quando la Croazia si fece eliminare dalla Turchia - e regalando una grande gioia al suo Paese.

Guarda anche 

VIDEO – A 14 anni lancia un appello a Mihajlovic: “Ho la leucemia, ti aspetto in ospedale e vinciamo assieme questa battaglia”

BOLOGNA (Italia) – “Da martedì sarò in ospedale, non vedo l’ora di cominciare, perché prima comincio e prima finisco”. Cos&ig...
16.07.2019
Sport

L’Inter gioca a Lugano, Icardi gioca con i figli… Wanda si blocca nel lago di Como. Salvata dall’acqua

COMO (Italia) – Domenica si è chiusa la prima parte del ritiro estivo dell’Inter, quella vissuta a Lugano, tra Villa Sassa e Cornaredo, che ha avuto co...
16.07.2019
Sport

"The Game": Il gioco dei migranti pronti a entrare in Italia

Vucjak – Uno dei giovani nepalesi indossa una maglietta bianca con una grande scritta: “World tour”, giro del mondo. Il gruppetto avanza nella bosc...
15.07.2019
Mondo

“Mancata la freschezza, ma dopo 4 settimane di preparazione…”

LUGANO – Ci ha pensato Mijat Maric, il veterano, il capitano, a fotografare la sfida giocata dal Lugano e persa per 2-1 contro l’Inter, valida per la Casin&og...
15.07.2019
Sport