Sport, 30 giugno 2018

Messi delude (ancora), Mbappé brilla: la Francia è ai quarti

Una doppietta dell’attaccante del PSG ha deciso il primo ottavo di finale del Mondiale russo: il 4-3 finale promuove i galletti che ora aspettano la vincente di Uruguay-Portogallo

KAZAN (Russia) – È stata una delle partite più belle di questo Mondiale, è stata una partita intensa, è stato un match che, alla fine, ha premiato la squadra che più ci ha provato e che ha messo in campo più qualità, più tecnica e più voglia: la Francia. Sono i galletti i primi a strappare il pass per i quarti di finale, avendo battuto per 4-3 l’Argentina.

A Kazan Messi ha nuovamente deluso: la Pulce non è riuscito di nuovo a segnare il suo primo gol in una fase a eliminazione diretta di un Mondiale e così l’Albiceleste, finalista 4 anni fa in Brasile, ha dovuto abdicare. Ma alla fine, giudicando quanto visto in queste quattro partite disputate in terra russa…
la sentenza è giusta e meritata.

Sì, perché ancora una volta Sampaoli è apparso in totale confusione, alla pari del numero 10 argentino, che è stato letteralmente surclassato da Mbappé, capace di conquistarsi un rigore – trasformato da Griezmann per il momentaneo 1-0 – e di realizzare la doppietta decisiva (64’ e 68’) con la quale ha blindato la vittoria per i suoi.

Le altre reti portano la firma di Di Maria (41’) e di Mercado (48’) che erano riusciti inaspettatamente a portare in vantaggio la loro nazionale, e di Aguero (93')

Ora la Francia nei quarti se la vedrà o con l’Uruguay o con il Portogallo, impegnati questa sera a Sochi.

Guarda anche 

Mascherine, tamponi e distanze sociali? L’Inter è campione e a Milano succede di tutto…

MILANO (Italia) – Era solo questione di giorni o di ore e ieri pomeriggio, col pareggio maturato a Reggio Emilia tra Sassuolo e Atalanta è diventato realt&ag...
03.05.2021
Sport

Lugano, tra rigori e polemiche… la benzina è finita?

ZURIGO – Doveva essere la partita della svolta, del rilancio delle ambizioni europee… è diventata quella della disfatta. Certo, non è questo il...
03.05.2021
Sport

1992, grande sorpresa: Danimarca campione!

A quegli Europei per lei trionfali la Danimarca non avrebbe dovuto esserci. Nelle qualificazioni era stata preceduta dalla Jugoslavia di Savicevic, Boban e di Suke...
07.05.2021
Sport

“Jacobacci da confermare con o senza … Europa”

LUGANO - L’ex bianconero e rossocrociato Alberto Regazzoni segue sempre con grande interesse le vicende della squadra che lo lanciò nel mondo del p...
02.05.2021
Sport