Sport, 15 luglio 2018

Questa sera in finale scenderà in campo… la Svizzera!

La giovane Giulia Ferraro di Müntschemier sarà una delle accompagnatrici che si schiereranno a centro campo prima del calcio d’inizio assieme ai giocatori di Francia e Croazia

MOSCA (Russia) - La grande finale dei Mondiali FIFA in Russia si disputerà questa sera. Una partita che di certo non mancherà di scolpirsi nella memoria di una nostra giovane connazionale, Giulia Ferraro di Müntschemier, che aello Stadio Luzhniki di Mosca scenderà in campo mano nella mano con uno dei calciatori delle due Nazionali in lizza. È grazie al programma McDonald’s Player Escort che il sogno di Giulia è diventato realtà. Già da 14 anni McDonald’s Svizzera consente ai bambini di vivere quest’esperienza impagabile.

Grazie al Programma McDonald’s Player Escort, tre bambini tra i 6 e i 10 anni hanno l’opportunità unica di accompagnare sul terreno di gioco le stelle del calcio durante i Mondiali FIFA. Per vincere uno dei tre ambiti posti, i bambini hanno dovuto inviare una foto di loro stessi in azione. La giuria ha scelto dieci bambini per ogni regione linguistica e in una successiva votazione online, il pubblico ha deciso quali tre bambini avrebbero potuto partecipare al più grande avvenimento calcistico del mondo.

Nella Svizzera tedesca, Giulia Ferraro, 8 anni, di Müntschemier, ha ottenuto il maggior numero di voti. Per questo, questa sera alle 17 entrerà nello Stadio Luzhniki di Mosca tenendo per mano una stella del calcio o della Francia o della Croazia.

Il concorso fotografico è stato vinto da Evan Proz di Massongex nella Svizzera occidentale e da Silas Gamboni nel Ticino. A Mosca, Evan ha accompagnato in campo Sami Khedira e Silas Julian Draxler nella partita Germania – Messico.

Guarda anche 

Un colpo di sonno al volante: “Mi sono ritrovato in un fiume con la macchina”

LONDRA (Gbr) – Il racconto è da brividi. L’incidente che ha visto come protagonista il difensore italiano Angelo Ogbonna, avvenuto 11 anni ma raccontat...
19.09.2019
Sport

VIDEO – Il CR7 che non ti aspetti: in lacrime in tv. “Mio padre non ha visto cosa sono diventato”

LONDRA (Gbr) – Tenero e affettuoso con i figli e la famiglia. Glaciale e combattivo sul campo. Siamo abituati a vederlo così, oltre che vincente, Cristiano R...
16.09.2019
Sport

Un promessa a Marco Simoncelli: lì in alto in suo onore

MISANO (Italia) – Una promessa fatta va mantenuta. E Tatsuki Suzuki non poteva scegliere tracciato migliore per mantenere la parola data a Marco Simoncelli. Il 23 o...
17.09.2019
Sport

Livio Bordoli: "Lo sport? Eliminerei quelli violenti e diseducativi"

LUGANO - Calcisticamente parlando Livio Bordoli non si è fatto mancare nulla. Ha giocato nel Bellinzona, nel Locarno e nel Chiasso, ha diretto, oltre alle squ...
17.09.2019
Sport