Ticino, 17 settembre 2021

18 anni per l'uxoricida eritreo, che è stato espulso dalla Svizzera per 15 anni

Da 16 anni a 18 anni di reclusione, 15 ani di espulsione dalla Svizzera e 50mila franchi di risarcimento a ognuno dei figli rimasto orfano di madre.

La Corte di appello e di revisione penale ha inasprito la sentenza ai danni del 40enne eirtreo che nel 2017 spinse la moglie dal balcone.

Non vi sono dubbi che sia stato lui a farla cadere: non si è suicidata, come sostiene invece la difesa. Lo dice la perizia tecnico-scientifica, lo dicono le escoriazioni che la donna aveva sul corpo, per essersi opposta alla forza di lui mentre la spingeva.

Inoltre, non ha allertato subito i soccorsi e ha anscosto il coltello con cui l'ha minacciata. Il movente è la gelosia, era convinto che lei lo tradisse, che avesse contratto l'epatite durante una relazione extraconiugale (era congenita) e fosse anche rimasta incinta, nonostante la dottoressa lo rassicurasse del contrario. 

Guarda anche 

Cede un pavimento a Curio, grave un uomo

la Polizia cantonale comunica che questa sera verso le 18.00 a Curio presso un'abitazione privata è avvenuto un infortunio. Un 49enne cittadino venezuelano ...
22.10.2021
Ticino

Rapina a Stabio, commessa e proprietario fuggono da due persone armate

La Polizia cantonale comunica che oggi pomeriggio poco dopo le 16.20 a San Pietro di Stabio presso un distributore di benzina in via Dogana vi è stata una rapina. ...
22.10.2021
Ticino

Gobbi parteciperà alla commemorazione dell'incidente del Gottardo

Il Consigliere di Stato Norman Gobbi parteciperà domenica 24 ottobre alle ore 11.45 ad Airolo alla cerimonia in occasione dei 20 anni dall’incidente avvenuto...
22.10.2021
Ticino

Asili nido di qualità per le famiglie

Un’altra adesione importante per la Lega dei Ticinesi, che attraverso le parole di Leila Guscio, appoggia l’iniziativa “asili nido di qualità per...
22.10.2021
Ticino