Opinioni, 24 agosto 2018

In che mondo vivono la SECO e l’IRE?

È notizia di oggi sul Corriere del Ticino dei nuovi dati diffusi dalla SECO (Segreteria di stato dell’economia) secondo cui la disoccupazione in Ticino sarebbe al 2.5%.

Dato statistico completamente in contrasto coi dati delle persone in assistenza, le quali risultano essere al 20 di luglio oltre 8'000 (8'291 per l’esattezza) con un aumento di 173 persone rispetto al dato precedente (+2.1% rispetto al mese precedente).

In Ticino abbiamo quindi un continuo aumento di casi di persone in povertà e a rischio povertà e gli ultimi due casi di persone trovate a dormire nel tunnel di Besso e su una panchina sul lungolago di Lugano sono li a dimostrarlo.

Spesso la SECO e in particolare l’IRE (Istituto di Ricerche Economiche dell’USI) si sono dimostrati inaffidabili e incapaci di rappresentare e comprendere davvero la situazione
del mercato del lavoro in Canton Ticino: una situazione dove continua ad aumentare la pressione sui salari e il numero di frontalieri continua a crescere a discapito dei lavoratori ticinesi (residenti e svizzeri) che spesso una volta scadute le indennità di disoccupazione si ritrovano ancora senza lavoro e costretti a far ricorso all’assistenza per vivere “dignitosamente”.

Il mio auspicio è che si vada a votare il prima possibile in merito all’abolizione della libera circolazione delle persone e che si prendano delle misure concrete per contrastare i continui abusi nel mercato del lavoro come ad esempio concedere incentivi fiscali per le aziende che investono nel nostro Cantone e che assumono residenti e svizzeri dandogli il giusto salario.


Gianluca Ricci
Consigliere Comunale Vacallo
Giovani Leghisti del Mendrisiotto

Guarda anche 

"Disoccupazione dei frontalieri: L'assalto alla diligenza elvetica è già cominciato. La Lega non ci sta!"

Con un comunicato trasmesso poco fa ai media la Lega dei Ticinesi manifesta la sua contrarierà all'ipotesi che sia la Svizzera a dover pagare le indennit&agrav...
21.03.2019
Svizzera

Libertà sul web, sciopero di Wikipedia contro la direttiva UE sui diritti d'autore

Tedeschi, cechi e danesi che desiderano consultare questo giovedì Wikipedia dovranno portare pazienza per 24 ore. In effetti, i tre siti sono in sciopero e altre p...
21.03.2019
Mondo

Dopo Ireland, tocca ad Habisreutinger? Possibile? Difficile? Tanti gli aspetti da valutare

LUGANO – La notizia giunta martedì non ha sorpreso nessuno. Ireland è e resta un allenatore con grande carisma, abilissimo a creare gruppo, a tirare f...
21.03.2019
Sport

Amanda Rückert - Circonvallazione: un fondamentale tassello per la qualità di vita nel Malcantone

Tra i temi che più di altri comportano lunghe discussioni e faticano a trovare una sufficiente condivisione tra i vari attori coinvolti ci sono i grandi progetti s...
20.03.2019
Opinioni
x