Passi in avanti per la legge sulla legittima difesa in Ticino. Ghiringhelli: “Chi si difende in casa propria non deve pagare le spese processuali”

Passi in avanti per la legge sulla legittima difesa in Ticino. Ghiringhelli: “Chi si difende in casa propria non deve pagare le spese processuali”

Giorgio Ghiringhelli ha rilasciato un primo commento sulla propria iniziativa riguardante la legittima difesa. La maggioranza della Commissione parlamentare che ha esaminato la proposta, sulla base di un rapporto favorevole del consulente giuridico del Gran Consiglio, l’ha giudicata ricevibile.

Il Guastafeste si augura che “anche il Gran Consiglio voterà a favore della ricevibilità” e aggiunge che “in caso contrario, sarebbe la prima volta che il Gran Consiglio, a fronte di un preavviso giuridico favorevole alla ricevibilità, votasse contro”.

Per Ghiringhelli la soddisfazione è piena dato che, oltre a quanto appena citato, la Camera dei Deputati italiana ha approvato una legge sulla legittima difesa che ora attende soltanto l’approvazione del Senato. “Tale legge prevede esattamente quel che chiede la mia iniziativa, cioè che sia lo Stato a farsi carico delle spese processuali e legali quando un imputato viene assolto perché gli viene riconosciuta la legittima difesa”.

In conclusione, il Guastafeste sostiene che “il testo della mia iniziativa è certamente perfettibile, come ha rilevato la Commissione, ma per quanto riguarda i contenuti siamo sulla strada giusta”.

 

MOL